Spartak, Rui Vitoria replica a Spalletti: "Non dice il vero. A inizio gara ho salutato tutti, ma lui non c'era"

"Abbiamo ottenuto una vittoria importante su un rivale molto forte, una delle capoliste del calcio italiano". 
24.11.2021 21:00 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    vedi letture
Spartak, Rui Vitoria replica a Spalletti: "Non dice il vero. A inizio gara ho salutato tutti, ma lui non c'era"
© foto di Pierpaolo Matrone

Al termine della sfida di Europa League, Rui Vitoria, tecnico dello Spartak Mosca, ha commentato in conferenza stampa la la vittoria casalinga sul Napoli: "Abbiamo ottenuto una vittoria importante su un rivale molto forte, una delle capoliste del calcio italiano. Vorrei sottolineare in particolare che la nostra squadra ha giocato un'ottima partita dal punto di vista tattico, ha chiuso con competenza le zone e portato avanti gli attacchi. Nella ripresa il Napoli ci ha dato tanti problemi, ma alla fine abbiamo tenuto duro e ce l'abbiamo fatta. Oggettivamente, non siamo usciti bene dopo l'intervallo, ma vediamo ancora il positivo. Ovviamente oggi il bicchiere è mezzo pieno e non viceversa. Con l'uscita di Lomovitsky come sostituto, siamo riusciti a riequilibrare il gioco e ad attaccare più spesso.

Una scaramuccia con Spalletti? Se dice che non gli ho stretto la mano prima della partita, non è vero. Rispetto sempre gli allenatori dei miei avversari. Prima della partita sono andato sulla panchina del Napoli, ho salutato tutti, ma Spalletti non c'era. E poi è iniziata la partita.

Ancora una volta voglio ringraziare i miei giocatori, che sono rimasti concentrati per tutta la partita e hanno commesso un minimo di errori contro un avversario così formidabile. Questo vale anche per i tre giovani centrocampisti centrali: Umyarov, Litvinov e Ignatov. Questo è il futuro dello Spartak. E forse la nazionale russa. Anche Sobolev ha fatto una grande partita. Forse il migliore durante il periodo in cui ho lavorato allo Spartak.

Perché non giochiamo con lo stesso atteggiamento nel campionato nazionale? Noi stessi stiamo cercando di trovare la risposta a questa domanda. Da qualche parte non c'è abbastanza freschezza a causa di un programma difficile, da qualche parte - emozioni. E a volte banale sfortunato. Ci aspetta una trasferta difficile ad Ufa. Cercheremo di mantenere il positivo di oggi e di giocare in modo più stabile. E, naturalmente, grazie mille ai tifosi che sono stati un eccellente supporto per la squadra e ci hanno aiutato a raggiungere questa importante vittoria!"