Cavani: "Sono molto contento. Inter? Ho voluto Napoli, mi allenerò come una bestia per fare grandi cose. Ho parlato già con Lavezzi"

17.07.2010 18:10 di Antonio Gaito  articolo letto 32358 volte
Cavani: "Sono molto contento. Inter? Ho voluto Napoli, mi allenerò come una bestia per fare grandi cose. Ho parlato già con Lavezzi"

Edinson Cavani ha rilasciato le prime dichiarazioni da giocatore del Napoli ai microfoni di Stadionews. Ecco quanto evidenziato da Tutto Napoli.net: "Sì, sono ormai del Napoli. Ho firmato. Sono molto contento di questa scelta, ma non voglio parlare di salto di qualità, per me è un’esperienza nuova. Avevo bisogno di nuove motivazioni, spero di fare molto bene a Napoli. Mi dispiace - ha continuato Cavani - se i tifosi del Palermo mi insulteranno per essere andato al Napoli. A loro voglio molto bene, devono capire che il calcio è anche questo. Siamo dei professionisti, a volte le strade si dividono. Il Palermo e i tifosi del Palermo mi hanno dato tanto, spero che mi saluteranno e mi vorranno sempre bene, ma era ora di cambiare pagina. Io volevo cambiare aria, ma anche il Palermo aveva capito che era il momento di cedermi. E’ stata una decisione di comune accordo. Ci siamo detti addio consensualmente. Voglio solo evidenziare che non sono andato via per soldi, quello mai. Per me è un momento particolare della mia carriera, se penso ai bei momenti che ho vissuto a Palermo mi vengono i brividi. Il gol più bello? Il primo, quello segnato alla Fiorentina". 

L'attaccante ha poi escluso di aver mandato messaggi d'amore all'Inter: "Tutte bugie. Non è vero nulla. Avevo delle proposte, ma alla fine è stato il Napoli ad interessarsi a me in maniera concreta. Ringrazio il presidente De Laurentis e il ds Bigon per avermi cercato, ma nello stesso tempo dico grazie a Zamparini e Sabatini per avere condotto in maniera brillante la trattativa". 

Ai microfoni di SKY SPORT 24 ha poi aggiunto: "Sono contento, spero di ripagare la fiducia della società. Lavorerò al 100% per fare bene nel Napoli. Altre offerte? Ho sentito che c'erano altre squadre, ma per me non contano i soldi ma la fiducia di chi mi cerca e il Napoli ha mostrato tutto questo. Anche quando andai a Palermo rifiutai altre squadre importanti. Inter? C'erano delle possibilità, ma quando è arrivata l'offerta del Napoli siamo andati subito avanti con la trattativa. Maglia n.7 di Lavezzi? Ho parlato già con Lavezzi, entrambi pensiamo che l'importante è il gruppo. Dobbiamo essere uniti, poi queste cose si risolvono senza problemi. Palermo? Ho voluto cambiare, fare un'altra esperienza insieme a mia moglie e alla mia famiglia. Gol e obiettivi? Non faccio promesse, ma sono fiducioso. Mi allenerò come una bestia per fare un anno spettacolare. Attacco? Il Napoli ha giocatori fortissimi, io farò del mio meglio ma poi accetterò le scelte dell'allenatore. Sono contento della fiducia che hanno in me sia il tecnico che i miei nuovi compagni. Sono grande amico di Gargano, ho già un rapporto importante con lui".

El Matador ha rilasciato alcune dichiarazioni al sito ufficiale: "Sono felicissimo, non vedo l'ora di vestire la maglia azzurra". Edinson Cavani è del Napoli e le sue prime parole sono una dichiarazione d'amore, per la squadra e per la città. "Sono entusiasta di essere un giocatore del Napoli, voglio dare tutto per questa maglia e portare il mio contributo, cercando di arrivare il più in alto possibile. Gargano mi ha parlato benissimo della città e mi ha detto che è un ambiente bellissimo. Il Napoli è una squadra conosciutissima a livello mondiale, ovunque sia stato ho sempre visto che è una piazza molto ambita da tanti giocatori. Arrivo in un organico molto forte, con un allenatore bravissimo e tanti campioni, da Lavezzi a Quagliarella, ad Hamsik, Gargano e altri calciatori di qualità. E poi il Napoli mi piace perché gioca con il cuore ed a me le squadre che in campo danno anima e cuore mi esaltano"