Mario Rui a KK: "Vinto con i migliori al mondo, ma testa a Lecce. Li abbiamo studiati, sarà dura. Mercato grandioso, siamo più forti"

Nel corso di Kiss Kiss Napoli da Castel Volturno è stato intervistato il laterale del Napoli, Mario Rui
20.09.2019 13:21 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Mario Rui a KK: "Vinto con i migliori al mondo, ma testa a Lecce. Li abbiamo studiati, sarà dura. Mercato grandioso, siamo più forti"

Nel corso di Kiss Kiss Napoli da Castel Volturno è stato intervistato il laterale del Napoli, Mario Rui: "E' stata una partita molto positiva. Abbiamo fatto tutto quello che ci aveva detto il mister. Io migliore in campo? Mi fa piacere questo giudizio, ma mi fermo sul giudizio per la squadra e per il collettivo. I singoli possono venire fuori, ma è stata tutta la squadra ad aver fatto bene. Da solo credo possa giocare solo Koulibaly (ride, ndr). Abbiamo battuto i migliori al mondo in questo momento, complimenti a tutti. Dobbiamo però riconfermarci già domenica, è una squadra difficile, li abbiamo già analizzati un po'. Se non facciamo bene domenica la gara col Liverpool quasi non sarà servita a nulla. Dovremo entrare con la mentalità giusta. E' un gruppo più forte? Sì, ogni anno c'è un salto, ogni anno ci avviciniamo a grandi obiettivi".

L'amore dei tifosi per uno che non si risparmia? "Non mi accorgo di niente in partita, cerco di dare il mio massimo. Poi a volte le cose vanno bene, altre male, ma io darò sempre tutto. Non do tanta importanza ad altro, ma solo ai miei compagni, a dare tutto".

Entusiasmo a Lecce, il Napoli non deve sottovalutarlo. "Sì, hanno vinto a Torino meritatamente e abbiamo analizzato la partita anche contro l'Inter, pure lì hanno provato a giocare, uscire da dietro col portiere. Hanno giocatori forti individualmente, li abbiamo analizzati. Sarà una gara difficile, non dovremo pensare che è una neopromossa. Stiamo preparando bene la partita".

Sull'impatto di Di Lorenzo: "Le sue qualità sono sotto gli occhi di tutti, poi è un ragazzo per bene ed è entrato in un bel gruppo. L'abbiamo accolto bene, è tutto merito suo per il resto".

Lozano, Elmas e Llorente. "Llorente è un ragazzo splendido, non lo conoscevo ma me ne avevano parlato molto bene. E' un campione, ma ha umiltà e s'è calato bene in questa realtà. Lozano altrettanto, Elmas è un ragazzino ma ha tanta personalità e qualità. Il mercato è stato grandioso per noi. Ci avviciniamo ogni anno, anche se lotteremo pure con altre squadre".

Sulla crescita della squadra: "Fisicamente stiamo crescendo, migliora anche l'intesa tra noi e possiamo fare molto bene".

Sull'Europeo: "Sì, è un obiettivo, ma al primo posto c'è il Napoli e continuare così. Poi se faccio bene col Napoli allora tutto viene dopo".

Un messaggio ai tifosi? "L'unica cosa che posso dire è di continuare a starci vicini, in campo faremo di tutto per ripagare la loro fiducia".