Napoli-Barcellona, preview e probabili formazioni: due rientri per Gattuso, un dubbio per Setien

Al San Paolo arriva il Barcellona per una gara dal fascino sconfinato e che resterà in ogni caso nella storia del Napoli.
24.02.2020 23:35 di Antonio Gaito Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Napoli-Barcellona, preview e probabili formazioni: due rientri per Gattuso, un dubbio per Setien

di Antonio Gaito - L'attesa è finita. Al San Paolo arriva il Barcellona per una gara dal fascino sconfinato e che resterà in ogni caso nella storia del Napoli. A Fuorigrotta sarà di scena Leo Messi, che non ha nascosto pubblicamente (qui) di essere informatissimo sullo stadio, la passione del tifo e della città, col suo amico Lavezzi da anni fedele informatore. L'argentino non ha nascosto di aver persino temuto di non far visita al tempio di Diego, e chiaramente ci terrà tantissimo a lasciare il segno. Così come il Barcellona va a chiudere il lungo elenco di big incrociate dal Napoli in questo meraviglioso decennio in Champions. Se da un lato il sorteggio è stato nuovamente improntato al peggio possibile, dall'altro il Barça è la squadra che l'ultima generazione sognava al San Paolo dopo le tante amichevoli estive.

Sul momento dei catalani, s'è espresso bene Gattuso, ironizzando sulle fantasiose analisi della stampa nelle ultime settimane. Rispetto al sorteggio, però, qualcosa è cambiato e può essere più che un appiglio. C'è da dire innanzitutto che è cresciuto il Napoli, che ha dimostrato di saper giocare queste partite, col sacrificio di Insigne e Callejon per un 4-5-1 che ad esempio ha concesso zero occasioni a Juve e Inter, ripartendo poi con un fraseggio di qualità dal basso ben ragionato più che la classica ripartenza provinciale. E gli avversari, inoltre, hanno avuto qualche problema, testimoniato dal cambio in panchina, difficoltà con le medio-piccole in campionato e soprattutto tanti infortuni: su tutti quello di Suarez, ma anche di Dembele che era la prima, e forse unica, alternativa. Situazioni che alzano leggermente le possibilità del Napoli, rispetto a quelle al momento del sorteggio, ma che non cambiano la sostanza col Barcellona favorito e con Messi capace di rimediare da solo anche nelle occasioni in cui la squadra viene messa sotto pesantemente.

STATS - Il Napoli non ha segnato solo in una delle ultime 20 gare casalinghe giocate in Champions al San Paolo (lo 0-0 contro la Dynamo Kiev nel 2006). Sempre in casa, gli azzurri arrivano a questa sfida con una striscia di 7 risultati utili consecutivi (5 vittorie e 2 pareggi): l'ultimo ko interno è quello contro il City (2-4) nel 2017. Di contro, il Barcellona arriva da 11 qualificazioni di fila ai quarti di finale di Champions (la striscia più lunga del torneo), ma attenzione al rendimento esterno: i catalani hanno vinto solo una delle ultime 8 trasferte di Champions in gare ad eliminazione diretta (2 pari e 5 ko nel parziale) e risale ad aprile nell'1-0 di Manchester contro lo United. Contro le italiane, infine, l'ultima vittoria esterna del Barcellona risale ad aprile 2006 (1-0 a San Siro contro il Milan) e da allora ha totalizzato 1 pari e 4 ko.

LE ULTIME SUL NAPOLI - La formazione di Gattuso dovrebbe essere già fatta. Rispetto a Brescia rientrerà in attacco Callejon, nel tridente con Insigne e Mertens (favorito su Milik). A centrocampo Zielinski, dopo il turno di riposo a Brescia, è favorito sul rientrante Allan per formare il terzetto con Demme e Fabian. In difesa, davanti al confermato Ospina, solita linea con Manolas e Maksimovic al centro, Di Lorenzo a destra e Mario Rui a sinistra.

LE ULTIME SUL BARCELLONA - Setien senza Suarez, Jordi Alba, Dembele e da ieri anche di Sergi Roberto, ha a disposizione 14 giocatori più i canterani. Scelte obbligate sui laterali, con Semedo a destra e Firpo a sinistra ed al centro con Piqué e Lenglet (in ballottaggio con Umtiti). A centrocampo De Jong (favorito su Rakitic), Busquets e Arthur ed in attacco con Messi e Griezmann c'è il vero dubbio di formazione: Vidal è favorito sul giovane Ansu Fati e quindi probabile un 4-3-1-2 (o un più coperto 4-4-2 col cileno) rispetto al tridente largo del 4-3-3.

NAPOLI (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Maksimovic, Mario Rui; Fabian, Demme, Zielinski; Callejon, Mertens, Insigne. All. Gattuso
Ballottaggi: Zielinski-Elmas/Allan 60%-40%, Mertens-Milik 60%-40%

BARCELLONA (4-3-1-2): Ter Stegen; Semedo, Piqué, Lenglet, Firpo; De Jong, Busquets, Arthur; Vidal; Messi, Griezmann. All. Setien
Ballottaggi: Lenglet-Umtiti 51%-49%, Vidal-Ansu Fati 60%-40%

ARBITRO: Brych (Germania)

Diretta Tv su Sky Sport ed in chiaro su Canale 5. Diretta radiofonica su Kiss Kiss Italia e diretta testuale con ampio pre e post-partita su Tuttonapoli.net