Spalletti in conferenza: "Kvara? Ancora non avete visto nulla! Ndombele? Non si gioca da fermo. Su Meret e Demme..."

Vittoria di forza del Napoli, che al Maradona travolge il Monza per 4-0
21.08.2022 20:58 di Arturo Minervini Twitter:    vedi letture
Spalletti in conferenza: "Kvara? Ancora non avete visto nulla! Ndombele? Non si gioca da fermo. Su Meret e Demme..."
TuttoNapoli.net
© foto di www.imagephotoagency.it

Vittoria di forza del Napoli, che al Maradona travolge il Monza per 4-0. A breve il commento al match del tecnico dei partenopei Luciano Spalletti: "Kvaratskhelia? Ha ancora troppa pressione addosso, appena lui si libererà delle pressioni che ha addosso vi farà vedere che giocatore è. È già abbastanza, ma sa far di più. Oggi qualche volta di più l'ha tenuta e messo in discussione il suo uno contro uno che è fulmineo. A chi somiglia? Voi siete più bravi di me a fare i giochini".

L'addio di diversi big ha tolto pressione alla squadra? "Questi calciatori qui sono seri, i tifosi si possono fidare di questi ragazzi. Se qualche volta non gli è riuscito è perchè non ce l'hanno fatta, non perchè non gli interessano i risultati. Ora dobbiamo proseguire così, dobbiamo inserire questi nuovi perchè hanno fatto un solo allenamento ed ho ritenuto rispettoso far giocare quelli che si sono allenati tutta l'estate con noi".

Come si inseriscono i nuovi acquisti? "Il presidente è stato bravo a portarli qui, ma non vanno inseriti solo perchè sono calciatori nuovi. Posso anche non inserirli, quelli che hanno giocato ci permettono di poterli valutare in allenamento senza buttarli nell'arena alla cieca".

Sulla crescita di Kim "Secondo me aveva fatto bene anche nella prima partita. Anche Rrahmani ha fatto bene, debbono partecipare di più alla costruzione del gioco. Bisogna riprovare a entrare di più nella manovra, si può fare ancora meglio. È da lì che si trovano gli sbocchi davanti quando ti vengono a pressare".

Sullo sfogo social di Demme (che aveva accusato Anguissa per il suo infortunio "Sicuramente siamo tutti dispiaciuti. Lui ha accettato le scuse, poi ha avuto una reazione a caldo sui social poi si è reso conto di aver esagerato ed ha chiesto nuovamente scusa. Siamo qui pronti a riaccoglierlo perchè avremo bisogno di tutti e due".

Che tipo di collocazione avrà in campo Ndombele? "È un calciatore che si può buttare dentro, perchè sa giocare a calcio e conosce tutte e tre le posizioni perchè ha giocato anche dietro alla punta. Ha qualità, riesce a vedere oltre il primo passaggio. Ha la capacità di verticalizzare sempre, deve però essere in grado di fare tot chilometri in una partita. Perchè non si gioca da fermi, serve la disponibilità di sacrificarsi per i compagni ed è questo che ci aspettiamo da lui".

+Sulla nuova versione di Zielinski "Zielinski ha fatto due grandissime partite, partire dieci metri più dietro gli ha dato grande beneficio. È un cavallo da corsa, ha bisogno di più spazio e metterlo spalle alla porta non gli permetteva di esprimere le sue qualità. Questi dieci metri più dietro gli hanno creato beneficio, con quegli spazi riesci a saltare l'uomo ma venendo da distante e non partendo da fermo. Elmas mediano? È più trequartista di Zielinski, però ha quella corsa e quella disponibilità che può fare qualsiasi ruolo anche lui".

Come ha trovato Meret dopo le voci di mercato? "Lo trovo sempre corretto all'interno dello spogliatoio. È una persona perbene, fa quello che c'è da fare, ascolta e reagisce da professionista qual è e mette tutto a posto con i fatti, perchè sarà così".

Termina la conferenza stampa di Luciano Spalletti