ESCLUSIVA – C’è il sì di Fabián, ma il Betis non fa sconti: i dettagli economici della trattativa

30.05.2018 18:15 di Mirko Calemme Twitter:   articolo letto 73483 volte
ESCLUSIVA – C’è il sì di Fabián, ma il Betis non fa sconti: i dettagli economici della trattativa

(di Mirko Calemme) - Tra gli obiettivi per il centrocampo del Napoli, in questo momento, il più caldo sembra Fabián Ruiz del Betis Siviglia. Rispetto a Ceballos del Real Madrid, di cui vi abbiamo parlato nei giorni scorsi (clicca qui), il classe ’96 potrebbe arrivare a titolo definitivo: il club andaluso ha bisogno di far cassa e riceverebbe più che volentieri i 30 milioni della sua clausola rescissoria.

Il centrocampista, fisicamente prestante (è alto un metro e novanta) e in grado di ricoprire qualsiasi ruolo del centrocampo, sia a due che a tre, ha già dato il suo ok al trasferimento: per lui, lavorare con Ancelotti e giocare una Champions da protagonista sarebbe un sogno. Trovare un accordo con i suoi agenti non sarebbe affatto complesso: il suo stipendio, attualmente, è di un milione di euro netto a stagione (contratto rinnovato a gennaio scorso fino al 2023) e il club partenopeo potrebbe facilmente garantirgli un importante miglioramento salariale.

In questo momento i suoi rappresentanti sono in Andalusia e hanno presenziato questa mattina alla presentazione di Pablo Machín, altro loro assistito, come nuovo tecnico del Siviglia. Dal suo entourage filtra la volontà di chiudere l’affare, ma sarà difficile farlo per cifre inferiori ai 30 milioni della clausola rescissoria: il Betis, infatti, ne incasserebbe 27, mentre gli altri 3 finirebbero come commissione per calciatore e agenti. Si può trattare, magari, su questa percentuale, ma con margini abbastanza ridotti.

L’affare resta in ogni caso invitante: Fabián è uno dei prospetti più interessanti della scorsa Liga, e secondo vari esperti di calcio spagnolo il suo valore potrebbe facilmente raddoppiare nelle prossime stagioni, considerando la sua giovane età. Il tipo di operazione, in fondo, che De Laurentiis predilige e per il quale è disposto a fare qualche sacrificio economico.