Guido Clemente di San Luca a TN: "Violare isolamento è violazione penale, ecco cosa dice il diritto su Juve-Napoli"

Guido Clemente di San Luca, Ordinario di Diritto Amministrativo, Università della Campania Luigi Vanvitelli, ha scritto per Tuttonapoli un editoriale analizzando la questione Juve-Napoli. 

05.10.2020 14:00 di Arturo Minervini Twitter:    Vedi letture
Guido Clemente di San Luca a TN: "Violare isolamento è violazione penale, ecco cosa dice il diritto su Juve-Napoli"

Guido Clemente di San Luca, Ordinario di Diritto Amministrativo, Università della Campania Luigi Vanvitelli, ha scritto per Tuttonapoli un editoriale analizzando la questione Juve-Napoli. 

"Nel comunicato della Lega Calcio si legge che “non sussistono provvedimenti di Autorità Statali o locali che impediscano il regolare svolgimento della partita”.
È clamoroso che alla Lega Calcio sfugga che non sono le autorità statali e locali a dover rispettare la disciplina dettata dall’ordinamento sportivo, ma viceversa.
La risalente, antica, questione dei limiti dell’ordinamento sportivo rispetto all’ordinamento generale è significativamente amplificata dalla emergenza sanitaria.
Del resto, il regolamento che prevede la sanzione del 3 a 0 a tavolino dispone espressamente “fatti salvi eventuali provvedimenti delle autorità statali e locali”. Né potrebbe essere diversamente.
Se le autorità impongono ai giocatori del Napoli l’isolamento fiduciario, non rispettare il provvedimento implica - come  sembra ignorare la Lega - assumere la responsabilità (anche penale) della violazione. Vale per i calciatori quello che vale per qualunque altro cittadino. 
È bizzarro - per usare un eufemismo - ipotizzare che, nel contrasto, l’ordinamento sportivo prevalga sull’ordinamento generale.
Sul piano fattuale, poi, non può trascurarsi che la valutazione dell’Asl consegue a circostanze radicalmente diverse da quelle ricorrenti nelle altre fattispecie, perché in questo caso i giocatori del Napoli si sono contagiati  per effetto della partecipazione ad una gara, mentre negli altri casi richiamati ad esempio dalla Lega i calciatori si sono contagiati fuori dal contesto agonistico...