TN - Tosto sull'ex compagno: "Gattuso un affare, è perfetto per piazze calde! Non è solo un motivatore..." 

Vittorio Tosto, calabrese come lui, ha conosciuto il ventenne Gennaro Gattuso alla Salernitana
11.12.2019 21:10 di Fabio Tarantino Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
TN - Tosto sull'ex compagno: "Gattuso un affare, è perfetto per piazze calde! Non è solo un motivatore..." 

Vittorio Tosto, calabrese come lui, ha conosciuto il ventenne Gennaro Gattuso alla Salernitana: "Siamo amici, lo sento spesso, è sempre in giro a guardare partite. Ma ultimamente non ho notizie...". L'ex difensore del Napoli dribbla la curiosità del momento e ricorda chi era, nel 1998, quel ragazzo poi divenuto campione e allenatore: "Aveva grandi ambizioni, fame e voglia di arrivare in alto. Chi lo prende fa un affare".

Lo ha fatto il Napoli. "Avendo deciso di cambiare, ha fatto bene a pensare a Gattuso. Stravedo per lui. È tra gli allenatori emergenti più bravi in circolazione. Lo ha dimostrato ovunque. Col Milan ha fatto un grande lavoro e avrebbe meritato la conferma".

Che allenatore è? "Ha un carattere particolare, ha una forte personalità. È perfetto per piazze calde come quella di Napoli".

È anche perfetto per spogliatoi bollenti? "Assolutamente sì. È sempre stato un leader focoso e schietto. Emblematico il mondiale vinto: era infortunato ma si sarebbe attaccato al pullman pur di andare. Voleva rendere orgogliosi i meridionali che vivevano in Germania e ci è riuscito. Rino è capace di trattare tante situazioni, è uno che mette in ordine, sa prendere di petto qualsiasi giocatore e può aggiustare ogni problematica".

La squadra, in effetti, avrebbe bisogno di una scossa. "Lui può darla ma non è solo un motivatore. Rino è molto preparato dal punto di vista tattico, sa valorizzare i singoli, facendoli emergere. Un po' quello che serve oggi al Napoli".

Non ha bisogno di brillare Di Lorenzo, che lei ha conosciuto giovanissimo... "Forse è proprio suo il rendimento più alto. Di Lorenzo non avrebbe bisogno del cambio di allenatore. Nonostante le difficoltà sta facendo benissimo, dimostrando di avere grande carattere oltre alle qualità che sono evidenti da tempo".

Ancelotti, in situazioni di emergenza, lo ha anche utilizzato a sinistra... "Sull'altra fascia è un po' limitato, perde tantissimo della sua forza e non riesce a sfruttare il suo piede, ma lui gioca ovunque perché mette al primo posto il bene della squadra. Anche per questo merita gli Europei. La concorrenza è tanta, spero possa riuscire a conquistarli".