L’oggetto misterioso degli ultimi mesi a caccia di minuti: Gattuso fiducioso

Ghoulam ha tutta l’intenzione di provare a ritagliarsi uno spazio in questa seconda parte di stagione
21.02.2020 07:38 di Arturo Minervini Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
L’oggetto misterioso degli ultimi mesi a caccia di minuti: Gattuso fiducioso

Era il 6 ottobre del 2019. Faouzi Ghoulam giocava la la quinta partita delle prime sette in campionato del Napoli, dando la sensazione di aver messo alle spalle il periodo più nero della sua carriera. Purtroppo, le apparenze spesso lasciano formare pensieri che non rispecchiano poi la realtà. Quella che sembrava essere l’inizio di una nuova avventura, si è poi interrotta bruscamente al minuto 56’ di Torino-Napoli. L’algerino viene richiamato in panchina e da allora non assaporerà sapore diverso che quello amaro di un posto da spettatore, confinato ai margini della squadra ed a tratti anche del progetto.

A gennaio le offerte non mancano, perché uno con quel passato di estimatori in giro per l’Europa ne ha lasciati e non pochi. Il Francia lo vogliono, anche il Newcastle ci pensa, ma alla fine Faouzi avverte che non è ancora il momento di lasciare Napoli. C’è una sfida da vincere, l’immagine di oggetto misterioso da scacciare via lontana.

"Sta dando continuità al lavoro, spero di vederlo come nelle ultime due settimane, gli manca qualcosa ma è importante si stia allenando con continuità”. Così ha parlato dell’esterno classe ’91 Rino Gattuso alla vigilia della sfida al Brescia, confermando i progressi dell’algerino che da troppo tempo non vede campo. Difficile capire se potrà avere una possibilità già questa sera, quel che è certo è che Ghoulam ha tutta l’intenzione di provare a ritagliarsi uno spazio in questa seconda parte di stagione. Quella che doveva essere della definitiva rinascita e che, invece, si è rivelata una continua ricerca ad una condizione fisica ottimale mai più veramente ritrovata da quella maledetta notte del 1 novembre 2018.