Napoli-Udinese 4-1, le pagelle: Kvara è una delizia, Zielinski da leader, Anguissa cresce. Osi e Politano letali!

28.09.2023 07:35 di  Arturo Minervini  Twitter:    vedi letture
Napoli-Udinese 4-1, le pagelle: Kvara è una delizia, Zielinski da leader, Anguissa cresce. Osi e Politano letali!
TuttoNapoli.net
© foto di www.imagephotoagency.it

Meret 6 - Inoperoso per 80’, si deve arrendere alla conclusione ravvicinata di Samardzic.

Di Lorenzo 6,5 - Il solito capitano, che martella la fascia destra e non sbaglia mai il tempo di un intervento difensivo. Una certezza assoluta.

Ostigard 6,5 - Partita pulita e con poche sbavature, usando con intelligenza la sua forza fisica. Giocando con continuità prende maggiore confidenza.

Natan 6 - Di testa e poi su Thauvin, nel primo tempo due chiusure importanti del brasiliano. In impostazione è preciso, senza mai provare a strafare. Il giusto approccio. Beffato come i compagni dalla giocata pazzesca di Samardzic.

Mario Rui 6 - Primo tempo un pochino bloccato, probabilmente per dettami di Garcia. Nella ripresa prende più campo e si fa vedere con più frequenza.

Zielinski 7,5 - Va vicino al gol in avvio con una magia, rete che arriva dal dischetto con un’esecuzione glaciale. Ha visioni di gioco di livello superiore e non si risparmia mai anche in fase di non possesso. Che Piotr! Dal 72’ Cajuste 6 - Ordinaria amministrazione per il finale di gara.

Lobotka 7 - Con la solita grande intelligenza, si mette al servizio della squadra e alterna lavoro sporco a giocate di qualità. Cresce ancor di più nella ripresa con qualche delizia delle sue.

Anguissa 7 - In evidente crescita, si concede anche il lusso di alcuni slalom nello stretto che esaltano il Maradona. Prende il comando del centrocampo e non lo lascia per tutta la gara. Questo è il vero Frank.

Politano 7,5 - Si muove molto, anche invertendo a tratti la fascia con Kvara. È delizioso l’esterno con cui manda in porta Osi per il 2-0. Anche senza segnare, fondamentale per la vittoria. Dal 63’ Lindstrom 6,5 - Ottimo impatto per il danese, che mostra subito qualità, velocità e grande tecnica. Un’arma in più.

Kvaratskhelia 8,5 - Con i suoi giochi di gambe mette nel sacco Ebosele che lo stende in area. È spesso imprendibile, salta uomini come birilli e centra due volte il palo, il secondo con una giocata da fenomeno vero. Poi ferma il tempo con un gol che vale non il prezzo del biglietto, ma un intero abbonamento.

Osimhen 7,5 - Con tutti occhi del mondo addosso, si mostra subito propositivo e come al solito lotta su ogni pallone. Non va dal dischetto, ma il gol arriva lo stesso col solito movimento immarcabile. Il Napoli ha bisogno di lui, lui ha bisogno del Napoli. 63’ Simeone 7 Timbra il solito cartellino: quando gioca, fa quasi sempre gol.

Commenta con l'autore