Un taglio che può ricucire

In piena emergenza Coronavirus, il calcio comincia a guardare il futuro per capire quali possono essere le giuste mosse per far rifiatare le casse dei club.
30.03.2020 21:50 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Un taglio che può ricucire

In piena emergenza Coronavirus, il calcio comincia a guardare il futuro per capire quali possono essere le giuste mosse per far rifiatare le casse dei club, inevitabilmente colpiti a livello economico dallo stop dei campionati. Una situazione delicata, alla quale ovviamente tutti gli organi calcistici e le stesse società stanno ponendo grande attenzione, nella speranza di trovare una soluzioni nel più breve tempo possibile. 

Tanto rumore ha fatto, ad esempio, la scelta della Juve che ha agito in maniera autonoma, provvedendo al taglio degli ingaggi dei suoi calciatori senza alcun tipo di consulto con le altre squadre del campionato italiano, di fatto creando malumore e sollevando una nuova questione legata alle tempistiche e le motivazioni reali del club bianconero. 

Resta molto attento alla questione, ovviamente, il Napoli di De Laurentiis: il taglio degli stipendi è un passo che per il patron azzurro appare, di fatto, praticamente obbligato e sembra che soltanto il modus operandi ed i tempi siano i fatti sui quali ragionare. Inevitabile, anche dopo la mossa della Juventus, che i club di Serie A debbano incontrarsi e parlarne per studiare un piano di azione che possa essere uguale per tutti.

Dopo tante polemiche degli scorsi mesi, con il caso ammutinamento, quello del taglio stipendi per il Napoli appare, paradossalmente, una grande occasione: il dialogo tra dirigenza e giocatori è ormai partito da diversi giorni, e si sta cercando un fronte comune per farsi trovare pronti una volta scelta la strada da percorrere da parte della Lega. 

Il dialogo ritrovato, con Insigne a fare da portavoce e tramite tra le due parti, è un segnale incoraggiante che lascia trasparire un clima sereno ritrovato e soprattutto potrebbe gettare le basi per un nuovo cammino da percorrere per il Napoli. Dopo l'ammutinamento e le tensioni degli scorsi mesi, quello del taglio degli stipendi sembra il modo più spontaneo e semplice per ricucire i rapporti e ripartire.