Sky, Modugno sulla formazione: "Mi aspetto una contro-rivoluzione. Magari Luperto e tornano i terzini..."

A Ultim'ora su Radio Kiss Kiss Napoli è intervenuto il giornalista Sky, Francesco Modugno che ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:
23.09.2019 22:40 di Carmine Ubertone Twitter:    Vedi letture
Sky, Modugno sulla formazione: "Mi aspetto una contro-rivoluzione. Magari Luperto e tornano i terzini..."

A Ultim'ora su Radio Kiss Kiss Napoli è intervenuto il giornalista Sky, Francesco Modugno che ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: "Bisogna già pensare a Cagliari, non c'è tempo per riflettere anche se qualche cosa buona l'abbiamo vista a Lecce. Anche dal tweet di De Laurentiis si temeva un po di calo d'attenzione dopo il Liverpool ma gli azzurri hanno ribadito la loro forza sia dal punto di vista mentale che tecnico. 

Turnover con il Lecce? Il Napoli non si è smarrito, ne sfilacciato nonostante gli otto cambi, il Napoli ha mantenuto la sua identità. Ci sono giocatori che valgono un po di più ma anche nelle alternative c'è una squadra che esprime i principi di gioco voluti dall'allenatore. Il timore di perdersi un po' ci poteva essere ma il Napoli ha fatto la grande squadra e ha ribadito di esserci.

Llorente? Mi piace cogliere tanto il suo aspetto mentale. ha saputo pazientare, si è calato subito in questa realtà, rapito da Ancelotti, c'è stato subito una grande empatia con l'ambiente e questo gli ha consentito un impatto felice. Ha caratteristiche che mancavano a questa squadra, è un giocatore importante, freddo e concreto che non rapisce l'occhio ma è il classico centravanti che sa giocare a calcio. Llorente quando la tocca la butta dentro.

Milik- Llorente? Lo spagnolo può essere anche complementare a Milik. Milik è un attaccante atipico, è uno che ha una discreta mobilità, che si abbasssa e viene a giocare palla. Con Llorente ci può stare trovando i suoi spazi. 

Come prepara Ancelotti una gara? Ancelotti prepara tutto con grande attenzione alla gestione degli umori. C'è la voglia di far sentire tutti dentro il progetto, di tenerli tutti vivi e far trovare a ciascuno un po di spazio. Anche negli allenamenti c'è il rischio che qualcuno debba solo guardare. Ancelotti è bravo a coinvolgere tutti i giocatori, nelle grandi partite ci sono giocatori che ti danno maggiori certezze ma in gare come con il Lecce e il Cagliari aspettiamoci il turnover

Formazione con il Cagliari? Mi aspetto una contro-rivoluzione. Penso a Meret, Luperto, sugli esterni Di Lorenzo e Mario Rui. Poi a centrocampo credo ci sarà Allan, davanti Lozano-Mertens possa essere una possibile coppia d'attacco. Sono curioso di vedere se Younes possa trovare spazio".