VIDEO - Auriemma: "Se ADL tornasse a quel 24 gennaio, lancerebbe il telefono nel Tevere"

Con un video su Youtube, il giornalista Raffaele Auriemma ha commentato la vittoria del Napoli contro la Sampdoria.
11.04.2021 21:30 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
VIDEO - Auriemma: "Se ADL tornasse a quel 24 gennaio, lancerebbe il telefono nel Tevere"

Con un video su Youtube, il giornalista Raffaele Auriemma ha commentato la vittoria del Napoli contro la Sampdoria: "Ho la sensazione che se De Laurentiis potesse tornare indietro a quel 24 gennaio, lancerebbe il suo telefonino fuori dalla finestra nel Tevere. Come si fa a buttare all’aria un patrimonio tecnico e tattico come questa squadra, che ora gioca a memoria. Avete visto con quali movimenti millimetrici studiati sono arrivati i gol di Fabian e Osimhen? Mi tornano in testa quelle parole di chi diceva che il Napoli aveva preso col nigeriano un pacco. Poi dopo ascolto le parole di chi di calcio ne capisce che dice che senza Osimhen ci siamo persi tanto. Sono convinto che la squadra con Osimhen, non dico Mertens ma almeno con lui, avrebbe lottato per lo scudetto.

De Laurentiis starà ancora oggi rimpiangendo tutte quelle telefonate fatte a quegli allenatori e a qualche giornalista, fatte per lamentarsi di quel Napoli scadente, di cui i responsabili erano Gattuso e Giuntoli. Per qualcuno dovevano dimettersi in seduta stante e al loro posto doveva venire Rafa Benitez, forse per giocare a carte con loro. Vedendo come il presidente è stato vicino alla squadra nell’ultimo periodo e come l’ha accarezzata nonostante la sconfitta contro la Juve, significa che si è ravveduto e sa di non poter tornare più indietro.

Oggi come oggi la soluzione migliore e meno costosa per De Laurentiis sarebbe quella di continuare in panchina con Rino Gattuso. Ma quelli che conosco bene il tecnico sanno che è un uomo che non torna sui suoi passi e se lo offendi chiude con te. Quindi dopo le offese dopo Verona, Gattuso non ne vuole più sapere, continuerà a lavorare per il Napoli per portarlo all’obiettivo Champions. Ci riuscirà? Non lo so, so solo che questa squadra nelle ultime 8 partite ne ha vinte 6, sfiorando la vittoria col Sassuolo. Questo testimonia che il Napoli sta facendo un lavoro straordinario con giocatori di qualità che però non fanno la differenza nelle gare decisive, infatti qualcuno ha ancora da migliorare dal punto di vista caratteriale. Nelle gare meno difficili invece questi calciatori fanno la differenza, come si è visto anche oggi.

Tre trasferte complicate contro Milan, Roma e Samp superate con tre vittorie nette con 5 gol fatti e nessuno subito, questi numeri qualcosa significano. Anche se qualche giocatore volesse andar via, il Napoli ha una squadra con un’ossatura solida e l’anno prossimo credo che Osimhen sarà il giocatore del campionato. Lo pensavo già quando giocava nel Lille e speravo che il Napoli lo acquistasse”.