VIDEO - L'editoriale di Chiariello: "Spalletti sta allontanando i fantasmi di Napoli-Verona. Gli chiedo solo una cosa"

"Chissà se domani Spalletti non abbia il coraggio di mettere Ounas al posto di uno spento Zielinski".
19.09.2021 21:30 di Antonio Noto Twitter:    vedi letture
VIDEO - L'editoriale di Chiariello: "Spalletti sta allontanando i fantasmi di Napoli-Verona. Gli chiedo solo una cosa"

Nel corso di ‘Campania Sport’ su Canale 21, il giornalista Umberto Chiariello ha commentato la quarta giornata di campionato nel suo consueto editoriale: “Mourinho cade alla settima, invero alla sua millesima gara il dio del calcio lo aveva salvato abbondantemente. Già col Sassuolo, infatti, la Roma aveva strappato una vittoria immeritata. Quella giallorossa è una squadra fragile in difesa, il Verona oggi ha ribaltato i giallorossi. Premetto che stiamo parlando prima di Juve-Milan. Allegri sconfessa l’operato della sua dirigenza: De Ligt considerato uno dei più forti difensori, guadagna il doppio di Koulibaly va in panchina. Allegri si affida alla vecchia guarda con Bonucci-Chiellini. Il Milan invece senza Ibra e Giroud si affida a quella linfa giovane che Maldini ha portato in rossonero. Ma è un Milan senza riferimenti offensivi d’esperenza. La Juve con un solo punto in classifica non più sbagliare colpi, per questo credo che il Milan stasera non vincerà. Quindi se tanto mi dà tanto chi era a punteggio pieno potrebbe non esserlo più. Alle spalle c’è un’Inter a forza 6, sale la Fiorentina di Italiano, che fossa si è scansato Commisso con Gattuso, e vince l’Atalanta a Salerno. La squadra di Gasperini è ormai monotematica e poco convincente, c’è poca fantasia e solo fisicità. La Lazio va a passo lento, oggi ha rischiato di perdere contro il Cagliari di Mazzarri, non è ancora una squadra sarriana.

Domani a Udine il Napoli può giocare per il primo posto in solitaria. Questo non significa nulla, ma solo serve per far accrescere l’autostima del gruppo e far allontanare da Spalletti i fantasmi di Napoli-Verona. Spalletti aveva il compito di liberare le menti del tifo e dei giocatori da questi fantasmi. Finora ci è riuscito, anche se il Napoli resta una squadra cicala che spreca troppo, il pareggio di Leicester dà autostima. Confrontando i campionati non dovrebbe esserci partita tra la quinta della Premier e la quinta del campionato italiano, ed invece il Napoli in Inghilterra ha dominato. Il Napoli l’ha ribaltata due volte e nel finale quasi la vinceva, Rrahamani nel finale stava facendo perfino gol. E’ comunque un pareggio importantissimo che dà fiducia.

Chissà se domani Spalletti non abbia il coraggio di mettere Ounas al posto di uno spento Zielinski, che deve ancora ritrovare la condizione fisica oltre che mentale. Con Ounas spaccapartite, il Napoli potrebbe davvero fermare l’Udinese che ha 7 punti ed è una squadra molto pericolosa. E’ un momento in cui si parrà la nobilitade azzurra, che gioca ogni 4 giorni. Turn over limitato, una sola preghiera a Spalletti: se proprio devi fare giocare a Malcuit, mettilo a sinistra perché se lo metti a destra e come andare al supermercato ‘ne prendi uno e ne paghi due'”.