Napoli-Spal 3-1, le pagelle: il tridente si diverte. Lobotka, che qualità! Lozano straripante

dal San Paolo, Antonio Gaito
28.06.2020 21:35 di Antonio Gaito Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Napoli-Spal 3-1, le pagelle: il tridente si diverte. Lobotka, che qualità! Lozano straripante

dal San Paolo, Antonio Gaito

Meret 6 - Non può intervenire sul gol, entra nel match nella ripresa distendendosi sulla conclusione angolata di Valoti. Per il resto partecipa al giro palla, mna senza grande pressione.

Hysaj 6 - Non demerita, anche se viene preso in mezzo in occasione del gol con la Spal che sfonda dal suo lato. Per il resto non soffre Fares e fa ripartire bene l'azione.

Maksimovic 6 - Un paio di infilate, ma quando chiamato a difendere sull'uomo o sul gioco aereo si conferma insuperabile. Resta concentrato nel finale e svetta sugli ultimi tentativi della Spal di rientrare in partita. Preciso in uscita, chiude con il 98,6% di precisione.

Koulibaly 6 - Non manca qualche sbavatura, ma in occasione del gol non ha particolari colpe, anche se pur uscendo non riesce a chiudere su Petagna lasciato solo a rimorchio. Diffidato, non si prende particolari rischi e viene risparmiato a partita chiusa (dall'80' Manolas sv - Una decina di minuti per tornare a vivere le sensazioni della partita dopo l'infortunio, in attesa di avere la condizione per riconquistarsi il posto da titolare)

Mario Rui 6 - Tante combinazioni sull'out mancino, almeno fino quando è in campo Insigne che lo coinvolge molto. Arriva spesso sul fondo, ma non sempre trovando precisione nel suggerimento (dall'80' Ghoulam sv)

Fabiàn 7 - E' ispirato. Alla prima palla trova l'imbucata per Mertens che firma il vantaggio, poi continua a dare qualità all'azione. Sempre presente anche nella ripresa, mandando in gol anche Younes con un cross tagliato. Dopo Lobotka c'è lui con 97 tocchi ed un buon 96% considerando che rischia anche diverse giocate non semplici.

Lobotka 7 - Agli antipodi da Demme, ma è uno spettacolo vederlo smistare il pallone di prima a mille all'ora. Fa uscire sempre bene i compagni dal basso, premia gli esterni con lanci a ripetizione, ma in non possesso non è l'ex Lipsia e spesso è fuori posizione e deve rincorrere, come in occasione del gol di Petagna. Fisicamente però tiene botta fino alla fine gestendo bene le energie e chiude con un ottimo 98% di precisione su 99 tocchi, ovviamente più di tutti.

Elmas 6,5 - Si conferma una certezza, un giocatore su cui puntare ad occhi chiusi. Sempre presente a supporto dell'azione e nei ripiegamenti, dimostra anche di avere un ottimo piede col tocco sotto che manda Callejon in gol. Nella ripresa è ancora tra i più aggressivi dimostrando anche buona condizione.

Callejon 7 - E' nel vivo del gioco, sempre utile alla squadra, ma stavolta trova anche la stoccata giusta. Firma il 2-1 trovando finalmente un diagonale dei suoi che mancava dalla prima giornata a Firenze. Stringe bene verso l'area, ha anche due possibilità per la doppietta (dal 75' Younes 6,5 - Sfrutta in pieno la chance di Gattuso, chiudendo subito verso il secondo palo e firmando il 3-1 alla prima palla giocata. Premiato il lavoro extra che sta facendo per tenersi in buona condizione pur giocando pochissimo)

Mertens 7 - Delizioso il tocco sotto che beffa il giovane Letica e vale il vantaggio del Napoli. Straordinario anche l'assist per Insigne, ma il gol viene annullato dal VAR. Continua a fraseggiare bene nello stretto, ma per stanchezza e diffida viene risparmiato nel finale (dal 63' Milik 6 - Non ha palloni invitanti su cui incidere, si vede più che altro nel giro palla al limite dell'area, dialogando bene con i compagni)

Insigne 6,5 - Sempre pericoloso, colpisce un palo dopo una bellissima azione, poi va anche in gol a fine primo tempo ma il VAR glielo annulla. Gioca tanti palloni, aiuta tanto la squadra e Gattuso lo preserva nella fase finale (dal 63' Lozano 6,5 - Ancora un ottimo impatto sul match. Rientra subito trovando la porta, poi mette al centro un pallone insidioso dopo un grande aggancio e supera sempre il diretto avversario costringendolo spesso al fallo. Devastante a campo aperto)