Ospina a KKN: "Pronti per la Coppa, non vediamo l'ora! Meret sarà top in Europa. Su Gattuso..."

Di tutti questi temi, e non solo, parlerà David Ospina alla radio ufficiale del club azzurro. L'estremo difensore colombiano interverrà tra pochi minuti
29.05.2020 15:01 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Ospina a KKN: "Pronti per la Coppa, non vediamo l'ora! Meret sarà top in Europa. Su Gattuso..."

Il Napoli si allena a Castel Volturno e prepara il ritorno alle competizioni, a cominciare dalla Coppa Italia, per proseguire con campionato e Champions League. Di tutti questi temi, e non solo, parlerà David Ospina alla radio ufficiale del club azzurro. L'estremo difensore colombiano interverrà tra pochi minuti ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli.

14.47 - Arriva Ospina ai microfoni della radio ufficiale: "Questa della ripartenza del calcio è una bella notizia. Speriamo che tutto vada bene e si possa finire il campionato. In questo periodo sono stato bene perché ero con la mia famiglia. Ma avevamo voglia di toccare di nuovo la palla e adesso abbiamo voglia di tornare a giocare le partite".

Siete pronti per la Coppa Italia? "Sì, adesso pensiamo a quello. Finora c'era questo dubbio, ma ora sappiamo le date, sappiamo come cominceremo e allora dobbiamo approfittare di questo allenamento per fare bene nell'importante partita di Coppa Italia. Abbiamo queste due settimane prima di ripartire e dobbiamo fare il massimo per arrivare bene a questo match".

Sarebbe importante vincere un trofeo? "Sappiamo di avere questa possibilità, è un bell'obiettivo. Di fronte c'è una squadra forte come l'Inter, ma noi coi nostri giocatori sappiamo di poter andare avanti e raggiungere la finale".

C'è la voglia di far bene e tornare in Champions? "Oggi siamo in una media posizione di classifica. Dovremo approfittare di questo momento e seguire il mister e la sua idea di gioca. Bisogna continuare per questa strada e approfittare di queste partite per arrivare più in alto possibile".

Sul rapporto con Gattuso: "Con lui stiamo facendo le cose bene. Lui dà fiducia, chiede di lavorare bene e questo è importante".

Siete convinti di poter vincere a Barcellona? "Vediamo prima cosa succede con Coppa Italia e campionato, poi avremo tempo per preparare questa partita speciale. Possiamo fare una grande partita, sappiamo che il Barça ha tantissimi giocatori forti, ma in una partita secca può succedere di tutto".

Meret può diventare tra i migliori d'Europa? "Sono convinto di sì. Ha grandi qualità, sta lavorando bene e se continua per questa strada sarà un portiere importantissimo per l'Italia. Noi abbiamo un bel rapporto".

Sugli idoli di infanzia: "Quand'ero piccolo guardavo René Higuita. Era un mito e continua ad esserlo per i colombiani, per tutto ciò che ha fatto, a cominciare dallo scorpione a Wembley. Al di fuori della Colombia, invece, guardavo sempre Buffon. Gigi ha fatto cose spettacolari, ha vinto tanto nella sua carriera. E' un grande uomo, un bell'esempio per tutti i giovani portieri. A volte tra portieri ci sentiamo, c'è un bel rapporto".

Sul ruolo del portiere: "E' bellissimo, ma ci vuole grande personalità perché ci si ricorda sempre degli errori dei portieri, anche se vengono fatte cose importanti. In una partita possono succedere degli errori, come il mio contro la Lazio. E' difficile riprendersi dopo un errore, ma bisogna farlo perché si va avanti. Bisogna imparare dagli errori e andare avanti".

Quale portiere di Serie A stimi più di altri? "Dico Meret. Abbiamo un bel rapporto, è un gran ragazzo e un grandissimo portiere. Poi c'è Donnarumma, con cui ho parlato a volte nelle partite contro il Milan, anche quand'ero all'Arsenal. E' un bravo ragazzo".

Dai consigli a Meret? "Sì, parliamo sempre durante gli allenamenti. Si parla della partita, dei movimenti da fare. Alex ascolta, è intelligente, ha così tanta qualità che se continuerà per questa strada farà cose eccezionali".

Quali differenze hai trovato tra la Premier League e la Serie A? "La Serie A è simile al Sudamerica. C'è tanta passione in tutti gli stadi, le persone pensano molto al calcio e questo è bellissimo. In Premier League c'è più organizzazione, gli stadi sono pieni e questa è la piccola differenza. A Napoli mi sento come in Colombia, la passione che c'è qui è grandissima. Tutti tifano Napoli, tutti pensano al Napoli. Ed è bello".

15.01 - Ospina saluta i tifosi. Terminata l'intervista alla radio ufficiale.