Il Fatto svela le parole di ADL in Procura: "Trattativa Osimhen condotta per intero da Giuntoli. Non credo nemmeno di aver mai conosciuto il pres. del Lille"

L'edizione online de Il Fatto Quotidiano riporta l'audizione di circa 2 ore del presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis in Procura a Roma.
03.04.2024 19:07 di Antonio Noto Twitter:    vedi letture
Il Fatto svela le parole di ADL in Procura: "Trattativa Osimhen condotta per intero da Giuntoli. Non credo nemmeno di aver mai conosciuto il pres. del Lille"

L'edizione online de Il Fatto Quotidiano riporta l'audizione di circa 2 ore del presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis in Procura a Roma nell’ambito dell’inchiesta sulle plusvalenze fittizie, l’ipotesi di reato è di falso in bilancio. Al centro dell’indagine la trattativa che nell'estate del 2020 portò in azzurro dal Lille Victor Osimhen: "È stata una trattativa puramente sportiva. E sportive erano state le valutazioni dei calciatori, anche dei giovani. L’ha condotta per intero l’ex direttore sportivo Giuntoli. Io non credo nemmeno di averlo mai conosciuto il presidente del Lille". 

Secondo quanto scrive il quotidiano, De Laurentiis avrebbe attribuito all'attuale dg alla Juventus l’intera responsabilità della trattativa: "Per i pm romani ci sarebbe stata una sopravvalutazione dei calciatori delle giovanili Luigi Liguori, Claudio Manzi, Ciro Palmieri e il portiere Orestis Karnezis, inseriti nell’affare, permettendo al club azzurro di mettere a bilancio una “plusvalenza fittizia” di circa 20 milioni di euro. De Laurentiis, assistito dagli avvocati Fabio Fulgeri e Lorenzo Contrada, ha spiegato che i quattro giovani coinvolti nella trattativa erano tutti di prospettiva, che il club francese aveva interesse a valorizzare i giovani, mentre al Lille in quel periodo erano pervenute offerte anche di 70 milioni di euro cash“.