TN - Sediolini, il Commissario Basile mediatore per sciogliere il gelo: nota a Club e Comune per l'ok, i dettagli

15.03.2019 18:10 di Dario De Martino Twitter:    Vedi letture
TN - Sediolini, il Commissario Basile mediatore per sciogliere il gelo: nota a Club e Comune per l'ok, i dettagli

(di Dario De Martino). Le polemiche per la lite furiosa e i botta e risposta successivi tra Comune e Calcio Napoli hanno divorato la questione San Paolo. Resta ancora da risolvere, però, il nodo dei colori dei sediolini per dare il via ai lavori per la sostituzione. Protagonista di queste ore è il commissario per le Universiadi Gianluca Basile a lavoro per superare quel gelo tra Comune e SSC Napoli che si è registrato nelle ultime ore. Il compromesso di massima tra le parti c'è: sediolini con varie tonalità d'azzurro nei settori superiori, multicolor in quelli inferiori, come hanno fatto sapere a più riprese da Palazzo San Giacomo. Non c'è, evidentemente, però, un'intesa su tutti i particolari.

L'ok per l'inizio dei lavori non c'è ancora stato. Tuttonapoli, infatti, apprende che tra questa sera e domani mattina il commissario per le Universiadi Gianluca Basile invierà una nota che ha come destinatari il Comune di Napoli, la Regione Campania e la SSC Napoli. Il contenuto del messaggio sarà una soluzione che ha come obiettivo quello di mettere tutti d'accordo e che, se dovesse ricevere l'approvazione delle parti potrebbe finalmente permettere alla Mondo, azienda che ha vinto la gara per la sostituzione dei sediolini, di iniziare a programmare i lavori. Un modo, insomma, per ricevere un assenso ad una soluzione (sediolini azzurri sopra e multicolor sotto) che potrebbe andare bene ad entrambe le parti che però, in questo momento, hanno difficoltà di comunicazione.

Sui tempi dei lavori, c'è fiducia di riuscire a terminarli entro il 3 luglio, data di inizio delle Universiadi, ma anche la necessità di non accumulare altro ritardo per liti e disaccordi. Su questo c'è da attendersi che Basile faccia la voce più grossa, visto che solo grazie ai fondi ottenuti dalla manifestazione di cui è commissario, si riuscirà ad avere un San Paolo nuovo.. La gran parte dei lavori, magari facendo anche tre turni di lavoro al giorno, dovrebbero avvenire comunque da maggio in poi, alla fine del campionato, per dare meno intralcio possibile alla stagione agonistica degli azzurri.