TN - Osimhen, l'ex tecnico: "Ricorda Ibrahimovic, è già pronto per il Napoli! Ve lo presento..."

Il Napoli si avvicina a Victor Osimhen, 21 anni, forte attaccante del Lille. Per presentarvelo, vi riproponiamo l'intervista fatta al suo ex allenatore
30.06.2020 10:00 di Fabio Tarantino Twitter:    Vedi letture
TN - Osimhen, l'ex tecnico: "Ricorda Ibrahimovic, è già pronto per il Napoli! Ve lo presento..."

Il Napoli si avvicina a Victor Osimhen, 21 anni, forte attaccante del Lille. Per presentarvelo, vi riproponiamo l'intervista fatta al suo ex allenatore, Felice Mazzù, del 4 giugno scorso. Eccola:

La sua vita da bomber è cominciata due anni fa in Belgio, nel Charleroi, 20 gol per iniziare a farsi notare, seguendo i consigli di Felice Mazzù, l'allenatore che ha assecondato la sua esplosione. Oggi Victor Osimhen, dopo l'exploit nel Lille, è un obiettivo concreto del Napoli e l'ex allenatore del Genk, ora alla Royale Union Saint-Gilloise, garantisce per lui a Tuttonapoli.net: "Sarebbe un grandissimo colpo". 

Lei lo ha conosciuto giovanissimo. "Ho tanti bei ricordi, Victor è un ragazzo molto maturo per la sua età, una persona intelligente e della quale puoi fidarti. Quando è arrivato allo Charleri era indietro fisicamente, ma recuperò subito. Mostrò grande disponibilità". 

Pare sappia fare tutto. "La sua grande dote è l'esplosività, ha una forza fisica incredibile. Sa giocare di testa, davanti alla porta fa sempre la scelta giusta, palla al piede può percorrere tutto il campo e segnare. E poi ha un'altra grande qualità: la sicurezza. Non ha paura di nulla". 

Qualche difetto dovrà pur averlo... "Allo Charleroi doveva imparare a pensare meno a se stesso e di più alla squadra. Spesso si intestardiva con azioni solitarie, ma avendolo seguito al Lille credo sia già migliorato. Spesso dipende anche dall'età. Più cresci e più maturi".

Sarebbe già pronto per il Napoli? "Per me è pronto per qualsiasi big europea. E poi la mentalità del Napoli è identica alla sua. E aggiungo: lui già adora la pizza napoletana...".

A chi lo paragonerebbe? "Somiglia a Ibrahimovic perché sa fare tutto coi piedi e con la testa. Ma tra i due c'è una grande differenza: Victor è una persona semplice. Ma diventerà un grande bomber".