Emergenza in attacco: la grande occasione di Amin

12.09.2019 18:50 di Arturo Minervini Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Emergenza in attacco: la grande occasione di Amin

A caccia dell’esordio. Dopo 180’ di calcio giocato, c’è un calciatore che in vista della gara alla Sampdoria cova speranze di trovare finalmente spazio sul terreno di gioco, dopo aver assistito da spettatore alla vittoria di Firenze ed alla sconfitta di Torino. Le ambizioni da titolare di Amin Younes, infatti, trovano legittimazione in una piccola emergenza offensiva che dovrà essere gestita da Carlo Ancelotti tenendo in considerazione anche la delicatissima sfida di martedì con il Liverpool.

Arek e Lorenzo out. Sull’assenza di Milik non ci sono dubbi, ma anche la situazione di Insigne pare condurre ad una sua sempre più probabile esclusione dalla sfida di sabato pomeriggio, perché con gli infortuni muscolari non si può scherzare e perché la testa induce ad avere cautela in ottica Reds. Nonostante il capitano abbia lavorato interamente in gruppo nell'allenamento del pomeriggio, resta comunque difficile pensare che venga rischiato dal 1'. A queste probabili assenze c’è da aggiungere il viaggio intercontinentale di Lozano con il Messico e gli impegni in nazionale di Dries Mertens, due che insomma hanno tutt’altro che riposato in questa sosta. Lo stesso Llorente, nella conferenza stampa di presentazione, aveva allontanato un possibile impiego dal primo minuto: “Allenarsi da solo non è mai lo stesso, c'è bisogno di prendere ritmo nelle partite. Ma non sono arrivato neanche malissimo, ma c'è ancora molto da lavorare per essere al meglio. Sono pronto per le decisioni del mister”.

Amin scalda i motori. Il classe ’93 era stato uno dei più positivi nella fase finale dello scorso campionato, crescita corroborata anche dalle statistiche: nelle ultime 12 di campionato per l’ex Ajax 11 presenze arricchite da 3 reti e 3 assist decisivi per i compagni, oltre ad una serie di giocate di qualità che gli avevano fatto meritare la conferma. In vista della gara alla squadra di Di Francesco potrebbe toccare a lui il compito di agire sulla fascia sinistra, ritrovando così una maglia da titolare che manca dall’ultima dello scorso campionato a Bologna. Le indicazioni che arrivano sono positive, Younes appare pronto a raccogliere la chiamata di Ancelotti nel caso dovesse arrivare. La stima del tecnico nei suoi confronti è cosa nota, tutti elementi che inducono a pensare che il momento di Amin sia davvero arrivato…