L’assist a Morata che ha avviato la rivoluzione silenziosa

11.10.2021 09:20 di Arturo Minervini Twitter:    vedi letture
L’assist a Morata che ha avviato la rivoluzione silenziosa
TuttoNapoli.net
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Minuto 10’ di Napoli-Juventus, un momento che difficilmente uscirà dalla testa di Kostas Manolas. Lo sciagurato retropassaggio del difensore greco a Morata, autore dell’1-0 della Juventus poi ribaltato nella ripresa, ha avviato una rivoluzione silenziosa in difesa.

Senza fare troppo rumore, Amir Rrahmani si è preso di fatto una maglia da titolare al fianco di Koulibaly che in questo momento non è in discussione. L’ex Verona, dall’erroraccio di Manolas, ha giocato da titolare cinque delle successive sei gare tra campionato ed Europa. In Serie A, con il kosovaro accanto a Kalidou, il Napoli ha subito gol soltanto da Martinez Quarta nella trasferta di Firenze.

Una stabilità non solo tecnica, ma anche emotiva al centro della difesa. Rrahmani è ordinato, intelligente, sagace. Comprende probabilmente più del greco l’istintività e l’esuberanza fisica di Koulibaly, ne rappresenta un perfetto opposto che si combina alla perfezione col senegalese. Sembrava follia immaginarlo qualche mese fa, ma ad oggi non ci sono dubbio: il titolare lì al centro della difesa è proprio Amir.