"Per lo spettacolo andate al circo", che beffa per Allegri: buttato fuori dal calcio show

17.04.2019 08:40 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
"Per lo spettacolo andate al circo", che beffa per Allegri: buttato fuori dal calcio show

(di Dario De Martino). "Sono contento di quelli che fanno il calcio spettacolo, per me lo spettacolo lo si va a vedere al circo". Chi non ricorda questa battuta, infelice, di Massimiliano Allegri nello scorso aprile? Il tecnico della Juventus, che nonostante grandissimi campioni a disposizione non ha mai offerto un gioco bello a vedersi e davvero corale, soffriva parecchio in quei mesi i continui riferimenti al calcio-spettacolo di Maurizio Sarri e al concetto di estetica legato al gioco. Per questo, all'ennesima domanda sul gioco poco propositivo della Juventus, passò all'attacco: "Per lo spettacolo andate al circo". Tutte le critiche sono state così mandate in fumo da una battuta. Peccato. Peccato per lui. La Juventus ha continuato sulla strada dell'individualismo, acquistando il campione più forte in circolazione, ma senza riuscire mai ad imporre veramente un suo gioco contro squadre di livello superiore, limitandosi piuttosto ad adeguare il suo gioco all'avversario e provare a beffarlo con le sue individualità. Stavolta, però, non è andata bene. L'Ajax ha dato una lezione di calcio spettacolo e di calcio praticità alla sua Juventus. Una vera e propria beffa per il tecnico livornese. Quella frase se la ricordano bene i napoletani e tutti quelli che hanno inseguito il sogno rivoluzionario della conquista del palazzo con Maurizio Sarri. Tant'è che la pagina "Sarrismo gioia e rivoluzione" pubblica su Facebook una foto dei festeggiamenti dell'Ajax e la scritta "Het circus". In una lunga corsa a tappe la rivoluzione non è riuscita a vincere. Nella gara singola o in un gioco a due partite, un gioco propositivo e spregiudicato che faccia della coralità, della tecnica e dei dettami tattici eseguiti alla perfezione i suoi punti di forza, piuttosto che del solo strapotere fisico o dei colpi dei campioni, può riuscire a vincere anche nonostante il divario tecnico tra le due squadre. Ci è riuscito l'Ajax. Sarri ne avrà sorriso. La rivoluzione non finisce mai.