Biglietto da visita tennistico per la Juve. Peccato per Insigne. Osimhen non segna ma regala bel gioco

Vittoria netta e bella
27.09.2020 19:59 di Francesco Molaro Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Biglietto da visita tennistico per la Juve. Peccato per Insigne. Osimhen non segna ma regala bel gioco

Vittoria netta e pesante. Napoli a punteggio pieno e bello da vedere che subisce poco da un Genoa che non è certo uno squadrone. Set vincente per gli azzurri che perdono Insigne per infortunio, unico neo ad una gara perfetta.

Il Napoli parte forte e con il modulo offensivo. Il 4-2-3-1 con Lozano inspirato e con il centrocampo tecnico con Fabian e Zielinski. Gli azzurri vanno subito in vantaggio giocata vecchia maniera con taglio da sinistra a destra e Callejon, ops scusate, Lozano insacca con un movimento caro allo spagnolo. Il Napoli potrebbe anche raddoppiare ma il Genoa si salva in almeno  un paio di giocate che vedono sempre Osimhen protagonista. Il Genoa non si scompone e con Lerager sbagliano un rigore in movimento ma a dare vigore ai rossoblù è l’infortunio di Insigne. Il capitano per recuperare una palla persa fa uno scatto che gli infiamma di nuovo l’adduttore. Entra Elmans che non incide. I due esterni di difesa soffrono le giocate di Zappacosta e di Pjaca e il Napoli un po’ si spegne. Nella ripresa il Napoli dilaga. Il Genoa crolla sotto i colpi di Zielinski, Lozano, Mertens, Politano ed Elmas. Gli azzurri hanno praterie importanti ma anche approfittano degli errori del Genoa in fase difensiva. Apre Zielinski con una gran giocata di Osimhen di tacco. Poi arriva il terzo con Mertens che con un colpo da biliardo batte Marchetti. Il quattro gol è di Lozano, tra i migliori in campo. Alla festa partecipa anche Elmas e Politano appena entrato che mette dentro un bel diagonale. Il Napoli poi non infierisce più alla fine del primo set. La palla gira senza grosse accelerazioni. Una vittoria netta ma con la pecca dell’infortunio di Insigne. Il capitano difficilmente sarà in campo con la Juve. Il Napoli però sembra esserci sia in attacco ma anche in difesa dove ha sbagliato pochissimo.