Fate Presto! Napoli non merita questo. Squadra allo sbando!

18.01.2020 22:43 di Francesco Molaro Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Fate Presto! Napoli non merita questo. Squadra allo sbando!

Qualcuno faccia qualcosa, qualcuno ridia luce a questa squadra, prima che sia troppo tardi. Prima di svegliarci da questo incubo che stiamo vivendo giorno dopo giorno. Città e tifosi non meritano questo scempio. Il solito film, il solito copione. Napoli che fa possesso palla ma gli altri segnano. Ancora un brutto primo tempo sottolineato dai fischi del San Paolo alla fine dei 45’ minuti iniziali. La Fiorentina è concreta e gioca Castrovilli potrebbe già aprire le danze e il Napoli in difesa soffre con i calciatori fuori posizione. Il gol di Chiesa è la ciliegina sulla torta di posizioni errate con Luperto e Di Lorenzo che sbagliano. Il Napoli non reagisce e porta solo il baricentro più alto dando la sensazione di poter pareggiare ma la cosa che salta all’occhio che mancano le idee, mancano la cattiveria e anche quando Callejon riceve la palla perfetta tutto solo di testa la butta fuori. Incredibile ma vero. Gattuso prova a cambiare le carte in tavola ma è la testa non c’è. La ripresa è ancora peggio. Il Napoli cambia ma non succede molto. La Fiorentina sorniona gioca come con il gatto con il topo e trova anche il raddoppio. Chiesa e Castrovilli fanno il bello e cattivo tempo e quando creano mettono paura alla difesa azzurra che viene graziata in più occasioni. La Viola sembra giocare con più cattiveria e Vlahovic si inventa un gran gol. I minuti finali sono uno sperpetuo. Ora la classifica diventa veramente pericolosa e chi aveva visto segnali di miglioramento forse li ha visti solo perché gli avversari non hanno affossato questa squadra. Alcuni giocatori sono veramente con la testa da un’altra parte e la società ancora non capisce che deve agire sui calciatori e sulla questione multe. Alcuni giocatori non sono parte più del progetto e altri non stanno dando quello che potrebbero dare. Napoli non merita questo.