Napoli, quanti interrogativi. Sconfitta pesante. Testa e gambe non girano

Tante domande ci poniamo e qualcuno dovrebbe darci delle risposte
22.11.2020 22:56 di Francesco Molaro Twitter:    Vedi letture
Napoli, quanti interrogativi. Sconfitta pesante. Testa e gambe non girano

No cosi no Napoli. In una sfida cosi importante non si può sbagliare cosi tanto e soprattutto non avere l’approccio giusto che servono in queste gare. La condizione, la testa e le idee mancano. E’ un primo tempo da incubo per il Napoli o quasi. I primi 15 minuti la sfida è lenta con le due squadre che si studiano. Gattuso sceglie 4 giocatori d’attacco e di movimento li davanti con Politano che è l,’unico che se la gioca. Il Milan sembra più in palla e spinge. Il Napoli è compassato e Bakayoko trova un giallo che lo rallenta ulteriormente ma Valeri se lo inventa. Il gol del Milan arriva come una mazzata. Hernandez serve Ibra che si inventa un gran gol con Koulibaly un pò sorpreso. Lo schiaffone rianima il Napoli che reagisce ma il solito giro palla, il solito voler arrivare in porta con la palla non sortisce effetti sperati. Di Lorenzo prende la traversa e Donnarumma si esalta quando vede l’azzurro in più occasioni. Il problema resta l’approccio di questa squadra. Mertens non riesce a trovare più la giocata giusta e Lozano forse potrebbe essere meno altruista. Il secondo tempo è incredibile. Il Napoli parte forte ma il Milan raddoppia. Ibra ancora protagonista prima con una gomitata a Koulibaly non vista dal Var poi servito da Rebic e di ginocchio la butta dentro. Il 2-0 è una mazzata ma il Napoli ci prova ancora. Arriva anche il gol con Mertens finalmente reattivo su una palla in area ma a raffreddare la risposta degli azzurri il secondo giallo per Bakayoko, con Valeri che non aspettava altro. Le domande sono tante. Gattuso sbaglia formazione? Insigne perché nel Napoli in certe gare sembra sparire? Mertens al di là del gol dove è finito? Lozano perché non tira mai? Mario Rui e Di Lorenzo perchè questya involuzione? Domande che per ora non hanno risposte ma ridimensionano il Napoli.