Pareggio strettissimo. Napoli attento e cattivo, peccato per l'unico tiro subito nello specchio

25.02.2020 22:57 di Francesco Molaro Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Pareggio strettissimo. Napoli attento e cattivo, peccato per l'unico tiro subito nello specchio

Un pareggio strettissimo per il Napoli che subisce un solo tiro nello specchio ma è letale. Il Napoli Gioca e anche bene, segna un gol fantastico ma non è certo fortunato contro un Barcellona sicuramente non stratosferico. Ma avvolgiamo il nastro: che primo tempo, che intensità che bel Napoli, cattivo, concentrato, pronto a soffrire su ogni palla. Il Barcellona parte guardingo poi comincia a premere e anche tanto. Gli azzurri però chiudono le fonti di gioco e soprattutto restano stretti con le due linee che spesso diventano da 4 anche se a Gattuso non piacciono. Tutti sanno quello che devono fare e come ama il nostro mister giocano di squadra. Messi e compagni spingono con la difesa blaugrana che sale addirittura nella nostra metacampo. Il Napoli riparte veloce quando può ma quando lo fa colpisce. Zielinski approfitta di un piccolo errore difensivo e la mette al centro forte dove Mertens la controlla e infila il numero uno catalano. Un gol fantastico, una giocata spettacolare che vale il record ma vale soprattutto l’1a 0. Il Barcellona ricomincia con il suo gioco, con la sua trama fitta ma non passa. E la prima frazione è tutta nostra.

La ripresa riparte con il Barcellona che spinge forte ma il Napoli tiene. Poi incredibilmente Mertens prende un colpo, l’ennesimo di Busquets che finalmente viene ammonito. Il belga deve uscire e il Napoli si smonta. Insigne forse subisce un fallo ma perde palla e il Barcellona con tre tocca pareggia. Griezmann al posto giusto riceve e batte Ospina. Crolla il castello creato da Gattuso ma la palla buona arriva. Milik serve a campo aperto Callejon che si fa murare il tiro da Ter Stegen da ottima posizione.

La gara cambia salta un po’ lo schema iniziale e il Barcellona con i suoi campioni rischia di far male. Il Napoli ci prova con Insigne ma il tiro è senza velleità. Il finale è incandescente con Vidal espulso e il Barcellona che perde tempo. Arbitro discutibile nella chiosa finale anche perché nel primo tempo lascia correre troppo e sul gol non chiede aiuto al Var. Napoli comunque da applausi in una notte bellissima.