Persa una grande occasione. Un punticino striminzito ma manca un rigore sacrosanto. Adl "urli" nel Palazzo

Assurdo il rigore prima dato poi tolto dal Var. Napoli troppo molle ancora
27.10.2019 17:24 di Francesco Molaro Twitter:    Vedi letture
© foto di Insidefoto/Image Sport
Persa una grande occasione. Un punticino striminzito ma manca un rigore sacrosanto. Adl "urli" nel Palazzo

Un punto che vale poco, troppo poco. Un pari che non serve a recuperare sulle antagoniste. Manca un rigore sacrosanto ma latita anche nel gioco e il mordente in questa squadra. Un primo tempo strano, non bello ma che poteva essere efficace. Il Napoli con l’ennesima formazione nuova subisce per qualche minuto la forza di inerzia della Spal, Petagna colpisce anche una traversa, poi arriva il gioco di Milik. Un giocata cosi facile che quasi non ci credi. Una bella rasoiata e siamo 1-0. Il Napoli spinge ma sulla prima giocata della Spal Kurtic trova l’angolo giusto e pareggia. Il Napoli alza il ritmo e prova a ripassare in vantaggio e l’occasione arriva a Mertens che però cerca Milik e non batte a rete. Poi inizia lo show di La Penna prima concede rigore per fallo di mano su giocata di Mertens poi con l’aiuto del Var lo toglie e poi in due occasioni non concede vantaggio con il napoli lanciato a rete. Scarso poco da aggiungere. Il secondo tempo è tanta confusione, in attacco e anche in difesa. Il napoli ha anche due occasioni limpide, una finisce sul palo con Fabian a botta sicura, la seconda con Berisha che riesce a parare tutto sotto misura, ma il problema che questa squadra non riesce a trovare una vera identità di gioco e le formazioni avversarie giocano a mille contro una squadra che poi sembra troppo timida. Dare le colpe ad Ancelotti è riduttivo anche se il mister deve dare maggiore continuità a questa squadra. L’assenza di alcuni elementi dal primo minuto lasciano pensare. Il finale è arrembante ma succede troppo poco. Insigne, Callejon, Milik e anche Llorente non trovano ma la giocata, Fabian non può essere Iniesta anche se tutte le giocate passano per lui, forse in maniera forzata. Non succede nulla o quasi e il Napoli prende un punticino che non vale molto.