Spezzato un incantesimo che durava da troppo tempo. Vittoria e buon Natale ai tifosi azzurri

Da 64 giorni mancava la vittoria
22.12.2019 22:56 di Francesco Molaro Twitter:    Vedi letture
Spezzato un incantesimo che durava da troppo tempo. Vittoria e buon Natale ai tifosi azzurri

Reazione d’orgoglio, vittoria che ci da un po’ di ossigeno dopo 64 giorni di apatia totale. Un Napoli che regala il primo tempo al Sassuolo e solo nella ripresa ritrova il carattere e la voglia di vincere. Il primo tempo è brutto. Il Napoli non c’è. Assente ingiustificato anche a Reggio Emilia contro un Sassuolo che fa pochissimo e si porta anche in vantaggio con Traorè, un giovanotto terribile che insieme a Duncan e Bogà mette in scacco il centrocampo azzurro. Il Napoli non corre, Fabian e Allan arrancano, Insigne e Callejon sembrano assenti, la difesa soffre maledettamente le ripartente del Sassuolo. Milik è l’unico che ci prova li davanti ma poco può. Il gol è un errore di Mario Rui che si perde Traorè ma anche Meret ci mette lo zampino non riuscendo a contenere il diagonale del neroverdi. Il Napoli reagisce ma non riesce mai ad essere pericoloso. Nella ripresa il Napoli prova a rimettersi in gioco e manca un rigore nettissimo al neo entrato Hjsay cinturato in area. Var e arbitro nicchiano e si gioca incredibilmente. Il Napoli spinge ancora e trova il pari. Allan servito da Zielinski con velo di Milik, si inventa il pareggio. Gattuso toglie Fabian e Milik e quando entra Mertens il Napoli sfiora il gol prima con Callejon poi con Mertens proprio ma la palla sembra non voler entrare. Il finale è arrembaggio con 80 minuti di ritardo, ma sono tanti gli errori. Poi la giocata all’ultimo secondo con Di Lorenzo che la tocca e Obiang anticipa Elmas facendo il più classico degli autoreti. L’esultanza del gruppo ci fa pensare che la squadra è unitissima. L’abbraccio Insigne Gattuso è molto bello, cosi come quello di tutti i ragazzi sotto la curva. Regalo di Natale? Si un bel regalo per ripartire