Vittoria delle Curve, vittoria del gruppo. Napoli spettacolare e si vola in semifinale

Insigne e Demme sontuosi. Finalmente i giocatori fanno il loro dovere
21.01.2020 22:54 di Francesco Molaro Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Vittoria delle Curve, vittoria del gruppo. Napoli spettacolare e si vola in semifinale

La vittoria della squadra, dei singoli, delle Curve, la vittoria fatta di azzima e sudore, di sangue e veleno. Una vittoria che vale la semifinale e il San Paolo che ruggisce non ha prezzo. Mamma che primo tempo. Una prima frazione di gioco giocata a mille e che vede le due squadre affrontarsi a viso aperto. Passano due minuti e Insigne inventa un gol fantastico. Slalom e palla sotto le gambe di Strakosha. Applausi, tutti meritati. Poi inizia lo show di Massa con Hysaj complice. Prima il fallo in area che regala il rigore alla Lazio poi il secondo fallo in ripartenza. In mezzo la scivolata di Immobile dagli 11 metri, si proprio cosi. Massa aspettava solo quello, rosso e calcio di rigore e poi ancora l’errore sul gomito di Acerbi forse in area, forse fuori. Qualcuno forse lo avvisa e quando Leiva fa una leggerezza trova il modo per regalarci il rosso. Parità numerica ristabilita ma la cosa bella e vedere il Napoli far cantare le Curve del San Paolo. Gioco, pressing, la garra giusta per dare linfa ai tifosi che spingono il Napoli contro ulta Lazio sempre pericolosa. Il secondo tempo è sofferenza e adrenalina pura. La Lazio ha più gamba, il Napoli ha più voglia. Gli azzurri devono agire in contropiede, ma la velocità manca. La Lazio invece pressa e spinge. Immobile poi Correa ci provano in più azioni ma il muro del Napoli tiene. Gli azzurri però in avanti non pungono, Milik è solo e sbaglia tanto ma poteva chiudere il match ma la palla finisce sul palo. Esce Callejon che poteva fare di più, esce Insigne che ha fatto tantissimo. Gattuso deve fare necessità virtù e mette Fabian ed Elmas con Demme migliore in campo che deve soffrire e fare gli straordinari. La Lazio all’83 coglie la traversa con Immobile praticamente solo davanti ad Ospina, due minuti dopo Mario Rui prende l’incrocio. Il finale è pazzesco ancora un palo per la Lazio con un fuorigioco millimetrico che salva il Napoli. Il triplice fischio è gioia pura. E’ un Napoli spettacolare, un Demme sontuoso e due Curve che meritano questa vittoria. Ora sotto a chi tocca…