Avv. Cantamessa shock: "Né 38 né 36, gli scudetti della Juve sono 25! Maradona? Berlusconi lo voleva..."

L'avvocato Leandro Cantamessa, da sempre vicino all'ambiente Milan, è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli.
03.12.2020 18:10 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Avv. Cantamessa shock: "Né 38 né 36, gli scudetti della Juve sono 25! Maradona? Berlusconi lo voleva..."

L'avvocato Leandro Cantamessa, da sempre vicino all'ambiente Milan, è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli: "Non c'è mai stato un solo momento in cui Berlusconi abbia pensato di portare Maradona al Milan. Gli obiettivi erano altri, credo che Diego non fosse in sintonia con i pensieri di Berlusconi, come dire, credo che non ne fosse rappresentativo".

QUEL GOL DI MUNTARI - "Quel gol di Muntari è impossibile da mandar giù. L'Inter si lamenta di un rigore non dato (Ronaldo), il Milan di un goal non dato. E' una roba che mi fa inferocire anche oggi. Quel risultato ha condizionato la storia del club. Per il goal di Muntari, Galliani si arrabbiò tantissimo: corse negli spogliatoi. Io non scesi, Berlusconi provò a mantenere la calma. Erano momenti di ira solenne. C'est la vie, ma in forma amara, che ebbe un peso da una parte e dall'altra. Gli scudetti della Juve? Né 38 né 36. Per me sono 25".