Crippa: "Al Napoli importante sia rimasto Koulibaly, squadra organizzata per il titolo"

Il ricordo dell'esordio di Buffon in serie A ma anche le sue sensazioni sul Napoli e le possibilità di conquistare lo scudetto.
19.11.2020 22:30 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
Crippa: "Al Napoli importante sia rimasto Koulibaly, squadra organizzata per il titolo"

Il ricordo dell'esordio di Buffon in serie A ma anche le sue sensazioni sul Napoli e le possibilità di conquistare lo scudetto. Ne abbiamo parlato con Massimo Crippa che da giocatore parmense vide e accompagnò il debutto di Buffon contro il Milan: "Ho visto i primi passi di un portiere che sarebbe diventato il più forte al mondo - dice a TMW - I rossoneri giocarono una gran gara ma Gigi fece subito vedere tutte le sue grandi qualità. Tra l'altro fino al giorno prima noi eravamo convinti che avrebbe giocato Nista e poi invece ci ritrovammo in campo Buffon. Era un ragazzo sveglio e fu capace di fare cose che altri a quell'età (era diciassettenne, ndr) non si sarebbero neanche immaginati. La sua straordinaria carriera poi ha dimostrato chi fosse".

Passiamo al Napoli. Da ex partenopeo lo ritiene da scudetto? "Può aspirare al titolo. Quest'anno ci sono tante pretendenti in più e la squadra di Gattuso sta facendo belle cose, è organizzata, ha una buona rosa ed è importante che sia rimasto Koulibaly. Ora serve continuità ma il tecnico del Napoli sa come tenere sempre sul pezzo i calciatori. Ancora non abbiamo visto la vera Juve, l'Inter sulla carta può arrivare in fondo, il Milan è partito bene e anche la Roma è interessante. Ma è ancora presto per sbilanciarsi, il campionato è lungo ed equilibrato. Speriamo che alla fine termini in modo diverso rispetto al passato".

Dunque Napoli-Milan non è una sfida scudetto? "E' presto e anche se il Milan dovesse vincere e andare a cinque punti ci sarebbe tempo per riprenderlo. In ogni caso i rossoneri troveranno molte difficoltà perchè il Napoli le crea a chiunque".