D'Agostino rimugina: "Era quasi fatta col Napoli, ma dissi 'no'. Che rimpianto"

Un ex Udinese per parlare del prossimo match del Napoli e anche di qualche rimpianto del passato.
05.12.2019 18:10 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com
D'Agostino rimugina: "Era quasi fatta col Napoli, ma dissi 'no'. Che rimpianto"

Un ex Udinese per parlare del prossimo match del Napoli e anche di qualche rimpianto del passato. In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione in onda su Radio Punto Nuovo, è intervenuto Gaetano D'Agostino, ex Roma e Udinese: “La Roma ha l'allenatore straniero che si è adatto più velocemente. Voleva imporre il suo gioco, ma ha capito che in Italia non è fattibile. Agonisticamente una partita meravigliosa tra Roma ed Inter. L'Udinese era una società in cui il giovane che deve esplodere trova oro, ma si è virato verso il calcio inglese. Sembra una succursale del Watford, ma in Italia se non c'è gruppo, non va.

NAPOLI SOLO SFIORATO - "Napoli alla pari con Juve e Inter. Se dobbiamo parlare del momento, al di là di Ancelotti, nel campionato italiano c'è bisogno di fame. Bisogna capire la questione dei rinnovi, perché parlarne durante campionato destabilizza. Era quasi fatta al Napoli, poi dissi di no perché ci pensai un po' di più, ma è un grosso rimpianto. Avevo già un accordo con la Juve, ero gasato, mi presi due giorni per pensare e poi la presi in quel posto".