Di Lorenzo, lo scopritore a TN: "Già da piccolo si vedeva che potesse arrivare! Non lo sentivi mai..."

Direttore sportivo dell'ASD Valdottavo, la società in cui Giovanni Di Lorenzo ha mosso i primi passi nel mondo del calcio, Bertagna lo ricorda così.
12.10.2019 13:30 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
Di Lorenzo, lo scopritore a TN: "Già da piccolo si vedeva che potesse arrivare! Non lo sentivi mai..."

"Che potesse arrivare si vedeva, poi è chiaro che dipende da tantissimi altri fattori, quello è un altro discorso", racconta Fulvio Bertagna nell'intervista concessa a Tuttonapoli.net. Direttore sportivo dell'ASD Valdottavo, la società in cui Giovanni Di Lorenzo ha mosso i primi passi nel mondo del calcio, Bertagna ricorda così l'attuale terzino azzurro: "Tutto quel gruppo era stupendo, tant'è che oltre Giovanni la Lucchese prese anche altri due ragazzini, destando un po' di sorpresa in tutti noi perché non ce l'aspettavamo".

Però era sicuro che reclutassero Giovanni"Sì, quello sì, assolutamente. Al di là del fisico, lo si vedeva che aveva una marcia in più. Sul piano della corsa e per tanti altri aspetti. Aveva una qualità e una coordinazione già pazzesca a quell'età lì. Una buona tecnica di base, usava tutt'e due i piedi. E poi quel ragazzino non lo sentivi mai".

Ci spieghi. "Le uniche volte che lo sentivo parlare era quando arrivava, perché doveva salutare, e quando andava via, per il medesimo motivo. 'Ciao Fulvio', 'Ciao Fulvio', le uniche parole che sentivo dalla sua voce quando c'era allenamento. Era molto positivo a livello caratteriale, attitudinale. Se non avesse avuto quest'atteggiamento, non avrebbe sopportato una carriera come la sua. Ha fatto una vita calcistica molto dura".