VIDEO - L'editoriale di Chiariello: "A Milano un pareggio che sa di brodino. Con il Genk sarà la gara della deadline..."

Il giornalista Umberto Chiariello ha commentato il pareggio tra Milan e Napoli nell’editoriale di Campania Sport su Canale 21
23.11.2019 23:00 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
VIDEO - L'editoriale di Chiariello: "A Milano un pareggio che sa di brodino. Con il Genk sarà la gara della deadline..."

Il giornalista Umberto Chiariello ha commentato il pareggio tra Milan e Napoli nell’editoriale di Campania Sport su Canale 21: “Si attendeva molto e con curiosità questa partita di San Siro per capire quale fosse il clima all’interno della squadra e la reazione dei giocatori. Bisognava capire se in questi giorni si era stretto un patto, da questo punto di vista la risposta può essere rassicurante, non si è visto un Napoli egoista dove ognuno pensava a se ma una squadra che ha cercato di vincere la partita. Milan e Napoli sono due squadre malate. La società azzurra non ha fatto un bel pre-campionato con molti giocatori arrivati all'ultimo momento, però nel primo scorcio di stagione era stato incensato dalla stampa come la squadra più avanti di tutte. Inoltre dopo il Liverpool era stata appellata come squadra matura, in quel avvio aveva subito solo una sola sconfitta a Torino con lo sciagurato autogol di Koulibaly. Quindi si era partiti bene tutto sommato, si poteva presagire una stagione importante, poi invece dopo il cazzottone preso col Cagliari la squadra non si è più ripresa. Il Napoli ha fatto sette pareggi su undici partite, tre vittorie e una sconfitta a Roma. E' un problema che ormai dura da 2 mesi, non si vince più, battute solo Brescia, Verona e Salisburgo. Con questo punto di oggi, un vero brodino, si rischia solo di vedere ancora più allontanare la zona Champions. Adesso c’è il Liverpool e lì perderemo a parte miracoli, avevo già pronosticato un pareggio a Milano, sarà la gara col Genk la deadline. Il Napoli certezze non le dà tante, c’è solo un leggerissimo miglioramento dopo il peggio del peggio che è stata la partita pareggiata col Genoa“.