VIDEO - L’editoriale di Chiariello: “Il gol di Insigne pesa come un macigno”

Nel corso di 'Campania Sport' su Canale 21, il giornalista Umberto Chiariello ha commentato nel suo editoriale la sconfitta del Napoli contro la Juventus.
08.04.2021 10:10 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
VIDEO - L’editoriale di Chiariello: “Il gol di Insigne pesa come un macigno”

Nel corso di 'Campania Sport' su Canale 21, il giornalista Umberto Chiariello ha commentato nel suo editoriale la sconfitta del Napoli contro la Juvetus: "Il Napoli esce sconfitto ma non ne esce ridimensionato. Devo dire che a me il Napoli non è dispiaciuto affatto. Nel primo tempo la Juve ha meritato il vantaggio, ma il Napoli c’era e nella ripresa ha subito il secondo gol proprio mentre dominava la partita. Gara arbitrata malissimo da Mariani, coadiuvato ancor peggio da un Carneade al Var come Di Paolo che si è perso due rigori clamorosi. Uno su Chiesa, che è anche se esce dal campo è da considerare sempre in gioco da regolamento, e l’altro sesquipedale su Zielinski, non c’è ragione al mondo per non chiamare il chiaro ed evidente errore.

Al di là di questo, il Napoli oggi c’era e ha pagato errori difensivi gravi: l’attaccante si stacca e il difensore rimane là e non lo segue, in area di rigore l’attaccante si marca. Nel secondo tempo Gattuso ha provato a mischiare le carte ed ha rischiato parecchio. Ha tolto l’unico incontrista, Demme, per giocare con tutti i migliori insieme. Va detto purtroppo che stasera è venuto meno il giocatore più importante di questo Napoli, un vero fantasma, Mertens che non ha toccato palla. L’ingresso di Osimhen ha dato molto nervo a questo Napoli, che alla fine se non ha pareggiato è stato per un miracolo di De Ligt che si è opposto, all’ultimo minuto, ad un tiro del nigeriano che sarebbe entrato. Ma il 2-1 di Insigne, che ha mostrato ancora una volta la personalità di capitano realizzando un rigore che per lui contro la Juve è sempre un problema, rende aperta la corsa con la Juve per via degli scontri diretti.

Stasera non mi sento di muovere critiche a Gattuso, la squadra dimostra di esserci e di lottare. La partita è stata bella e veloce, ma il tasso tecnico alla fine è stato determinante. Gente come Ronaldo, Chiesa, Cuadrado e Dybala hanno fatto una gara che ha visto il Napoli come ottimo cooprotagonista. Sono contento del Napoli che ho visto e penso che la corsa sia lunga. Intanto quel rigore può pesare come un macigno, il Napoli potrebbe arrivare a pari punti ed essere in Champions. Se una cosa poteva pesare in questa partita era la continuità, e a mio giudizio il Napoli finalmente l’ha trovata”.