Ah, se ci fosse stato Insigne. Ah, senza Insigne vinciamo. In loop, fino a giugno…

Fino a quel giorno, alcune avvertenze per l’uso da tenere nel taschino, come la posologia di un medicinale da assumere tre volte al giorno.
14.01.2022 12:20 di Arturo Minervini Twitter:    vedi letture
Ah, se ci fosse stato Insigne. Ah, senza Insigne vinciamo. In loop, fino a giugno…
TuttoNapoli.net
© foto di www.imagephotoagency.it

Inserire la monetina, che la giostra riparte. Fa sempre lo stesso giro, si muove su un binario circolare che non fa nemmeno troppa strada. Sarà un percorso obbligato, fino a giugno, quando Lorenzo Insigne smonterà le tende e si sposterà a Toronto per la sua nuova vita canadese.

Fino a quel giorno, alcune avvertenze per l’uso da tenere nel taschino, come la posologia di un medicinale da assumere tre volte al giorno. Lorenzo Insigne sarà ago della bilancia di ogni discussione precostituita, di quelle che vengono fatte senza nemmeno guardare la partita ma soltanto il tabellino. 

Ieri il Napoli ha perso perché non c’era Insigne. Con la Samp il Napoli ha vinto perché è uscito Insigne. Col Bologna in base al risultato si farà avanti l’uno o l’altro schieramento. Perchè siamo fatti così. Polemici, romantici, nostalgici, anche masochisti. E il naufragar c’è dolce in questo loop…