Napoli-Fiorentina 0-2, le pagelle: Gattuso, è il peggior Napoli del decennio! Luperto in tilt, Callejon come fa a essere titolare?

dal San Paolo, Antonio Gaito
18.01.2020 22:53 di Antonio Gaito Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Napoli-Fiorentina 0-2, le pagelle: Gattuso, è il peggior Napoli del decennio! Luperto in tilt, Callejon come fa a essere titolare?

dal San Paolo, Antonio Gaito

Ospina 5,5 - Una parata sull'1-0, qualche buona uscita giocando da dietro, ma anche un paio di palloni regalati ai viola. Sul primo gol non ha il guizzo che invece spesso ha caratterizzato Meret su quei diagonali, ma ad inizio ripresa tiene in partita i suoi con un buon guizzo.

Hysaj 5,5 - Infilato ad inizio gara, poi per il resto rispetto all'altra fascia tiene sicuramente meglio la propria zona, anche se senza accompagnare l'azione. 

Manolas 6 - Forse l'unico a salvarsi, al punto che viene da chiedersi cosa ci faccia in questa squadra. Nonostante lo scoramento resta concentrato e limita il passivo con buoni interventi fino alla fine.

Di Lorenzo 5 - Confermato da centrale, si trova spesso a coprire Luperto che non tiene l'uno contro uno, fino a quando Gattuso lo riporta nel suo ruolo naturale.

Luperto 4 - In grande difficoltà sull'esterno, facendosi infilare a ripetizione e trovando anche poco aiuto da Insigne e Zielinski. Gattuso capisce l'errore e lo riporta al centro, nel suo ruolo naturale, ma anche lì indietreggia troppo e permette a Vlahovic di andare sul mancino.

Allan 5 - Gira spesso a vuoto sulla pressione e sulle imbucate della Fiorentina. Prova deludente, fino al cambio di Gattuso anche se non fa poi così peggio rispetto ai compagni di reparto (dal 56' Demme 5,5 - Entra quando la squadra si allunga, finisce per portare palla per collegare i reparti. Almeno ferma un contropiede, ma poi rischia il secondo giallo e l'arbitro lo grazia)

Fabian 5,5 - Solite difficoltà, toccando tante volte il pallone e favorendo il posizionamento dei viola dopo la pressione. Non trova mai l'intuizione quando lancia, si mette in evidenza solo quando nella ripresa passa mezzala e può portare palla, ma anche lì senza incidere.

Zielinski 5 - Non riesce neanche a fare il compitino, collegando la catena tra Luperto (poi Hysaj) e Insigne. Fuori dal gioco, chiude con 40 tocchi ed un orrendo 61% di precisione che fotografa la sua partita. E le conclusioni, come al solito, sono passaggi al portiere (dal 64' Lozano 6 - Difficile dargli particolari colpe, gestisce qualche pallone sull'esterno senza movimento dei compagni quando la partita ormai è andata e si prende un paio di falli andando via in velocità)

Callejon 4 - Un disastro. Imperdonabile l'1-1 che si divora, solo di fronte al portiere, mandando fuori di testa. L'attacco alla profondità è di facile lettura per la linea a cinque dei viola. Nella ripresa, seppur in fuorigioco, sbaglia un'altra chance solo contro il portiere. Si nasconde, chiude con 20 tocchi che Lozano in 25' eguaglia. Se viene schierato solo per i ripiegamenti, basterebbe mettere un mediano in quel ruolo (dal 74' Llorente sv - Entra sul 2-0, a partita ormai compromessa, e si fa notare per un paio di colpi di testa)

Milik 5,5 - Forse il meno colpevole dell'attacco, visto che ha pochissimi palloni su cui incidere. Appena 20 tocchi, meno di Ospina, e quando non ne può più si abbassa per far gioco e aprire sugli esterni. Neanche Superman riuscirebbe a rendersi pericoloso in un tridente così largo e sterile.

Insigne 5 - Rispetto ai compagni almeno è nel vivo del gioco, pulisce il gioco ed attiva la catena anche se fino a quando c'è Luperto non trova grande assistenza. In ogni caso, non è pericoloso o efficace in alcun modo. Molla anticipatamente, come testimonia la punizione nel finale.

Gattuso 4,5 - Un disastro. Schiera Luperto a sinistra, pur non avendo centrali in organico testimoniandogli che non ha alcuna fiducia in lui, ed una volta asfaltato a ripetizione lo dirotta al centro della difesa, con Di Lorenzo che fa ritorno nel suo ruolo. Un'ammissione chiara del suo errore. Insiste con Callejon titolare, che si divora l'1-1 a fine primo tempo e offre un'altra partita orribile con pericolosità zero. Del 4-3-3 sarriano che vuole proporre ha ereditato solo i difetti: Milik isolato, area vuota con mezzali che non si inseriscono e esterni troppo larghi. Lascia perplessi anche la scelta di non schierare Demme, acquistato di corsa dal club, per un Fabian totalmente inadatto in quel ruolo. Indubbiamente il peggior Napoli da molti anni a questa parte.