Napoli-Lazio 5-2, le pagelle: magie di Insigne e Dries, devastante Politano. Manolas domina, bene i cambi

Napoli-Lazio 5-2
22.04.2021 22:57 di Antonio Gaito Twitter:    Vedi letture
Napoli-Lazio 5-2, le pagelle: magie di Insigne e Dries, devastante Politano. Manolas domina, bene i cambi
TuttoNapoli.net
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Meret 6 - Diventa protagonista respingendo il possibile 2-1 di Milinkovic, peraltro dalla sua parata nasce anche il 3-0 che chiude la partita. Può nulla sul gol di Immobile che da due passi trova un buon angolo mentre sulla punizione non legge bene la traiettoria facendo scendere la sua valutazione.

Di Lorenzo 6,5 - Spinge con continuità sull'out destro, sovrapponendosi e pure senza ricevere rende meno prevedibile l'accentramento di Politano. Tiene botta difensivamente, sbrogliando diverse situazioni scomode mentre poteva evitare l'intervento a martello che gli costa giallo e la punizione del gol. 

Manolas 7 - Tra Inter e Lazio ricorda perché fu pagato quelle cifre e considerato un colpo di mercato. Si procura il rigore che forse rimedia al fallo di Hysaj ed indirizza la partita. Copre la profondità con la sua grande progressione, si fa valere sull'uomo e non si fa condizionare da un giallo sull'unico errore della sua partita (dal 71' Rrahmani 6,5 - Una ventina di minuti, quasi tutti col triplo vantaggio numerico, in cui si oppone bene a due conclusioni nel finale)

Koulibaly 7 - Un pallone sbagliato in uscita è una delle poche macchie della sua partita. Fatica in alcuni duelli, considerando anche il passo di Correa ed Immobile, ma limita i danni e poi alla lunga domina.

Hysaj 6,5 - Scampato il pericolo iniziale, prende maggiore fiducia con diverse buone chiusure e spinge anche di più rispetto al solito. Caparbio in alcune azioni a portare avanti il pallone, serve Insigne che poi disegna l'arcobaleno del tris.

Fabian 6,5 - Chiude gli spazi e fa ripartire l'azione con qualità. Molto più centrocampista, lasciando spazio agli attaccanti tutti in serata di grazia. Sempre attento, applicato, sbaglia poco e non cala, entrando pure nel quinto gol. 

Bakayoko 6,5 - Torna titolare e tutto sommato chiude una buonissima prestazione. Non manca qualche errore, diversi ritorni all'indietro nonostante scarichi disponibili, ma recupera anche tanti palloni e col passare dei minuti legge meglio alcune linee di passaggio (dall'88 Lobotka sv)

Politano 7,5 - Devastante. Elettrico. Fulminante sul primo palo per l'1-2 d'inizio partita da cui la Lazio non si riprenderà più. Scatta in continuazione, allungando la squadra o sbloccando tante transizioni offensive mettendo in risalto il punto debole laziale Radu (dal 71' Lozano 6,5 - Escluso a sorpresa, entra benissimo servendo anche l'assist a Osimhen per il quinto gol che richiude la partita)

Zielinski 7 - Pochi errori (96% di precisione) ma evidenti, che però fanno parte di tante giocate mai banali che spaccano la Lazio in due nelle transizioni. Efficacia ed eleganza, sfondando con continuità. Un fuorigioco che gli nega anche un grandissimo gol mettendo a sedere Reina, poi serve l'assist per Mertens (dall'82' Elmas sv)

Insigne 7,5 - Fantastico. Freddo dal dischetto, sorprendendo l'ex compagno di squadra Reina che lo conosce benissimo. Il raddoppio è una delizia, accomodando il pallone con un leggero pallonetto sfruttando il passo in più in avanti del portiere. Al di là dei gol tante giocate di enorme qualità, nello stretto, sdoppiandosi anche in fase difensiva. 

Mertens 7 - Quando la squadra domina la metà campo offensiva può giocare tanti palloni e dare qualità. Come in occasione della ripartenza in cui controlla e lancia Politano, ma anche mettendosi in proprio per il quarto gol che chiude i giochi (dal 71' Osimhen 6,5 - Alla prima vera palla giocabile, dettando il passaggio, fulmina Reina sul primo palo e richiude a tripla mandata la partita)