Eppure a Roma lo dicevano sempre

Non sappiamo perché Kostas Manolas avesse in programma di partire per la Grecia portando con sé un'ingente somma di denaro
15.12.2021 17:40 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    vedi letture
Eppure a Roma lo dicevano sempre
TuttoNapoli.net
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Non sappiamo perché Kostas Manolas avesse in programma di partire per la Grecia portando con sé un'ingente somma di denaro a cinque giorni da una delicata sfida contro il Milan, sappiamo che il difensore greco, che guadagna come i big, oltre quattro milioni all'anno, circa nove lordi, poco meno dei vari Lozano, Insigne e Osimhen, è ormai una riserva - 486 minuti complessivi in stagione, appena 4 presenze in campionato - oltre che un equivoco che verrà chiarito forse a gennaio, sicuramente a giugno. 

Non è più titolare da quando Rrahmani ha convinto Spalletti, ma forse è retrocesso nelle gerarchie già in estate, quando spingeva per tornare a casa, in Grecia, all'Olympiakos, solo che non c'erano le condizioni per concludere l'affare e allora Manolas è rimasto consapevole del suo destino prossimo. Il difensore andrà via da Napoli e verrà ricordato come il grande colpo mancato: arrivò con Ancelotti, strappato alla Roma, sembrava l'affare perfetto per la consacrazione del Napoli come grande società pronta allo scudetto anche sul mercato. Ma tra le difficoltà tattiche accanto a Koulibaly - si sapeva da subito - e i continui problemi fisici, Manolas è rimasto, appunto, un colpo mancato. Da Roma qualcuno aveva provato ad avvisare il Napoli sui continui stop del difensore e su alcune lacune tattiche e tecniche. I tifosi non davano ascolto ai colleghi della Capitale. Oggi certe frasi tornano alla memoria.