Napoli trova il modo per abbracciarsi: la musica che rompe le distanze

13.03.2020 17:10 di Carmine Ubertone Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Napoli trova il modo per abbracciarsi: la musica che rompe le distanze

Resta complicato assemblare i tanti pezzi di un puzzle di cui si compone quest’emergenza. Il risultato è un quadro che appare di giorno in giorno sempre più incompleto. Ogni 24 ore ci troviamo a contare nuovi contagi, nuove vittime di un dramma diventato globale. In questo quadro preoccupante risulta difficile parlare di sport: stamane la Uefa finalmente ha deciso di rinviare le partite di Champions e di Europa League di settimana prossima. Decisione inevitabile, arrivata con imperdonabile ritardo dopo aver assistito a partite senza tifosi ed altre con gli stadi pieni.

LA SCENA MIGLIORE - Il Coronavirus è ormai entrato di prepotenza nelle nostre vite: ha bloccato scuole, mette alle strette i nostri ospedali, abbatte l’economia, stranisce i nostri discorsi, impaurisce i nostri sguardi e ci costringe ad essere rinchiusi in casa. Ma nessun virus, per quanto possa essere una sciagura, riuscirà mai ad ostacolare la voglia di essere una squadra, la tenacia nella lotta contro il male per il bene. A Napoli la gente si è data appuntamento, ma fuori ai balconi. E’ bastato aprire una finestra ed affacciarsi per sentirsi meno soli, per ritrovare un pizzico di serenità, per “abbracciarsi” seppur solo virtualmente. I social sono pieni di video dove tutti assieme, dalle proprie abitazioni, hanno cominciato a cantare “Abbracciame” di Andrea Sannino. Riempiendo di melodia quell’aria che il virus ha così meschinamente sporcato. Ognuno ha voluto trasformare questa solitudine forzata in qualcosa di emozionante disegnando un piccolo sorriso su quei volti che per troppi giorni si sono curvati in espressioni di ansia e preoccupazione. De Crescenzo aveva ragione: “Napoli può essere ancora l'ultima speranza che resta alla razza umana”, anche stavolta, davanti all’ennesima sfida, Napoli, davanti al mondo intero, ha risposto presente