Manovra stipendi Juve, Ziliani: “Tutti squalificati per almeno un mese. Scudetto di Sarri a rischio”

Paolo Ziliani, giornalista de Il Fatto Quotidiano, ha lanciato sui social una clamorosa notizia in merito alla manovra stipendi che coinvolge la Juventus
24.01.2023 15:10 di Francesco Carbone   vedi letture
Manovra stipendi Juve, Ziliani: “Tutti squalificati per almeno un mese. Scudetto di Sarri a rischio”
TuttoNapoli.net
© foto di Image Sport

Paolo Ziliani, giornalista de Il Fatto Quotidiano, ha lanciato sui social una clamorosa notizia in merito alla manovra stipendi che coinvolge la Juventus: “Tutti squalificati. Per almeno un mese. In questo campionato. Forse già a breve. E sì, lo so, non è una notizia di poco conto. I media italiani tremano al pensiero di darla, ma forse è il caso di non fare gli schizzinosi: almeno si evitano svenimenti come per il -15.

Nei due prospetti ne trovate sopra ci sono i nomi dei 23 tesserati della #Juventus 2019-20 (#Sarri compreso) e dei 17 del 2020-21 che aderirono alla proposta di finta rinuncia di alcuni stipendi per permettere alla #Juventus di far sparire grosse perdite a bilancio.

Un’operazione gravemente illecita, siglata per tutti dal presidente #Agnelli e dal capitano #Chiellini, portata avanti al di fuori dell’ambito federale con scritture private controfirmate da agenti, nascoste in studi legali e notarili e ritrovate però dagli inquirenti.

Tutti i tesserati coinvolti sono stati interrogati e hanno ammesso le circostanze. Due giocatori, #DeLigt e #DeSciglio, hanno fornito ai magistrati copia della chat Whatsapp in cui #Chiellini spiegava a tutti l’imbroglio suggerendo di non farne parola con i giornalisti.

Illecito dimostrato a prova di bomba, quindi. Ebbene, poichè a breve si svolgerà il dibattimento per questo filone, quello delle “manovre stipendi”, di gravità inaudita, è il caso di ricordare quali sono le sanzioni previste in automatico dall’art. 31 del Codice GS.

I tesserati che pattuiscono (ebbene sì, basta pattuire) compensi al di fuori dell’ambito federale incorrono nella squalifica di almeno un mese. Il club riceve un’ammenda da uno a tre volte l’ammontare della cifra in oggetto (la sola carta #Ronaldo vale 19,6 milioni)”.