ESCLUSIVA - Ds Gubbio: "Siamo vicini a Tutino, ma l'affare non è ancora concluso. Ecco com'è nata la trattativa"

23.01.2015 12:20 di Fabio Tarantino Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA - Ds Gubbio: "Siamo vicini a Tutino, ma l'affare non è ancora concluso. Ecco com'è nata la trattativa"
© foto di Tuttonapoli.net

Da Napoli a Gubbio, passando per Vicenza. Gennaro Tutino è pronto a tuffarsi nella sua nuova avventura. L’attaccante di proprietà del Napoli, reduce da un lungo infortunio rimediato ad agosto, ripartirà dal Gubbio, squadra inserita nel girone B di Lega Pro. La trattativa è vicina alla conclusione, ma per l’ufficialità bisognerà attendere ancora qualche giorno: “L’accordo è stato raggiunto – spiega ai microfoni di Tuttonapoli.net il direttore sportivo del Gubbio Giuseppe Pannacci -. La trattativa è in fase di definizione, c’è solo da limare qualche dettaglio. Non è un problema economico, e neppure legato alle condizioni fisiche del ragazzo. Siamo sicuri del valore di Tutino, le nostre sono valutazioni societarie che riguardano anche il progetto che intendiamo costruire intorno a questo ragazzo interessante. Col Napoli abbiamo ottimi rapporti, non credo ci saranno problemi a concludere l’affare. Momentaneamente faremo un prestito secco di sei mesi, con una promessa per il futuro”.

Quando è atteso a Gubbio il calciatore? “Quando avremo definito il tutto lui tornerà a Napoli e poi salirà da noi. Penso che sarà qui nei primi giorni della prossima settimana, escludo che possa arrivare già nelle prossime ore”.

Com’è nata la trattativa? “Tra noi e il Napoli ci sono ottimi rapporti, in più il nostro allenatore (Acori, ndr) ci ha fornito buone referenze sul ragazzo. Ci siamo messi in movimento con Micheli, Bigon e con il Vicenza, che non si è opposto al trasferimento perché ha capito che Tutino ha bisogno di un’opportunità per mettersi in mostra. La trattativa è iniziata nove giorni fa, e l’abbiamo portata avanti in gran segreto”.

Nel Gubbio gioca anche Igor Lasicki, ex capitano della Primavera. Come giudica la sua stagione? “Molto positiva, ha sempre giocato eccezion fatta per quelle volte che è andato in Nazionale. Siamo molto contenti di lui perché è un ragazzo dal grande avvenire, è una persona seria ed un gran professionista”.