Schwoch a TN: "Napoli, che ricordi! Milik? Meglio Mertens, è 'napoletano' e questo aiuta. Gattuso da confermare..."

26.04.2020 16:30 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Luigi Gasia/TuttoNocerina.com
Schwoch a TN: "Napoli, che ricordi! Milik? Meglio Mertens, è 'napoletano' e questo aiuta. Gattuso da confermare..."

(di Carmine Ubertone) Fine anni 90, maglia del Napoli con sponsor Peroni e capelli lunghi tenuti da una fascetta. Qualsiasi tifoso del Napoli si ricorderà di Stefan Schwoch, bomber del nord entrato nei cuori di tutti i napoletani. L'attaccante nativo di Bolzano, celebrato anche dall'account ufficiale del Napoli è intervenuto ai microfoni di Tuttonapoli parlando della ripresa del campionato, dell'esperienza a Napoli e delle tematiche attuali della squadra partenopea.

RIPRESA SERIE A - "Sono dell’opinione positiva, bisogna riprendere i campionati. Ci sono tutti i presupposti per poter ripartire. In tutte le altre parti d’Europa i i vari tornei stanno per riprendere e non c’è tutto quel frastuono che esiste da noi. La salute resta il discorso primario, ma abbiamo visto che esiste la tendenza di voler iniziare per dare un segno importante a tutto il movimento calcistico italiano". 

IPOTESI PLAYOFF-PLAYOUT - "Sono contrario a quest’ipotesi. Sono favorevole a far ripartire il campionato giocando tutte le partite mancanti, anche perché avremo già dei grossi problemi a non far ripartire la Serie C, magari anche la B, si passerà un’estate a botta di sentenza. Se i campionati non verranno portati a termine, le società danneggiate faranno della grandi proteste".

RITORNO DEGLI ATLETI IN CAMPO - "Sarà la stessa questione per tutti: ogni squadra ripartirà allo stesso modo e negli stessi tempi. Questa cosa quà porterà vantaggi e svantaggi. Il ritmo partita non sarà lo stesso di quando si è fermato il campionato. Forse chi potrà avere dei vantaggi sono le squadre con grossi organici come la Juventus dato che ha tanti giocatori e li potrà far ruotare tutti".

ESPERIENZA NAPOLI - "Di ricordi bellissimi a Napoli ce ne sono tantissimi. Non ricordo nulla di negativo. Pensare ai gol vittoria, pensare a quando arrivammo a Capodichino con una città in festa che ci aspettava è un ricordo bellissimo. Tutto quell’anno e mezzo della mia avventura a Napoli è stato un periodo particolare dove ho avuto tantissime soddisfazioni non solo dal lato sportivo, ma anche umano"

TWEET DEL NAPOLI - "Quella è stata una bellissima sorpresa. Esser pubblicato dall’account ufficiale del Napoli fa particolarmente piacere perché vuol dire che vieni ricordato. I commenti che ho ricevuto e che ho letto sono stati davvero da pelle d’oca. Colgo l’occasione di ringraziare tutti i tifosi napoletani che è tutta gente che mi vuole bene e spero di poterli rivedere il prima possibile giù a Napoli appena sarà possibile".

NAPOLI DI GATTUSO - "Gattuso sta facendo molto bene dopo una partenza ad handicap, ma era logico: un allenatore prima di poter entrare nel lavoro di una squadra ha bisogno di 3-4 settimane. Dopo questo periodo di adattamento alla squadra i frutti sono arrivati, nelle ultime partite i numeri sono importantissimi che hanno fatto si che il Napoli potesse tornare in lotta per l’Europa. Penso che il suo lavoro sia molto positivo, merita la riconferma"

MILIK O MERTENS - "Sono due giocatori molto importanti. Milik è più giovane, ma io punterei sul belga. Ha già dimostrato il suo valore segnando 20 gol a campionato. Il Napoli ha bisogno di gente che sia affermata, dal mio punto di vista Mertens si è calato più nella città, è più napoletano rispetto a Milik e questo in una piazza come Napoli è importante".

PETAGNA - "E’ un giocatore interessante. Negli ultimi due anni ha fatto molto bene. E’ un calciatore che sa partecipare alla manovra di squadra uscendo anche dall’aria di rigore cucendo il gioco. Sa mettersi a disposizione e sa realizzare. Non è mai arrivato ai 20 gol, ma sta facendo molto bene a Ferrara".