Napoli Primavera, l’addio polemico di Flora: “In questo ambiente non c’è meritocrazia”

Il Napoli Primavera sta affrontando un avvio di stagione quanto mai problematico.
12.09.2022 20:40 di Francesco Carbone   vedi letture
Fonte: TMW
Napoli Primavera, l’addio polemico di Flora: “In questo ambiente non c’è meritocrazia”

Il Napoli Primavera sta affrontando un avvio di stagione quanto mai problematico. Una sola vittoria, tra l'altro soffertissima, e quattro sconfitte nelle prime cinque gare di campionato, cui fa il paio il KO interno contro il Liverpool in Youth League. Uno scenario sin troppo preventivabile considerando che la squadra ha perso quasi tutti i big per motivi di età (Cioffi, Costanzo e soprattutto Saco, Ambrosino, Vergara e D'Agostino) ed i nuovi arrivi non sembrano ancora all'altezza di chi li ha preceduti.
Ma in particolare l'idea tattica di Frustalupi è immutata rispetto alla scorsa stagione, con un'impostazione iper difensiva che sacrifica il talento individuale senza ottenere risultati.

In questo quadro si registra anche la partenza di Massimiliano Flora (18), centrocampista che interrompe bruscamente la sua avventura a Napoli dopo quattro anni. Ed il ragazzo si congeda dalla società con un post social intriso di amarezza e polemiche.

L'inizio del messaggio è soft: "Beh che dire..siamo arrivati al capo linea di un percorso che ogni ragazzo vorrebbe che finisse in un altra maniera, giocare con la maglia della propria città magari calcare il prato che tutti i bambini sognano fin da bambino il “Maradona”.

Subito dopo il tono si inasprisce: "Ma non è sempre stato tutto rose e fiori purtroppo le persone non conoscono mai il marcio di tutto ciò. Essere giudicati nonostante non avessi avuto una possibilità per dimostrare il proprio valore, ho vissuto anni ricchi di alti e bassi proseguendo sempre per la mia strana (strada, ndr) con tanta determinazione e con la voglia di fare che mi ha sempre contraddistinto da tutto e tutti, però quando persone tentano di spezzarti le ali è arrivato il momento di lasciar andare tutto questo"

Il commiato si conclude poi fra tristezza e buoni propositi per il futuro "Avrò sempre il rimpianto di non aver dimostrato quello che sono è potevo essere in un ambiente dove regna la preferenza e non esiste la meritocrazia, ma ho una promessa da mantenere la partita finisce al 90esimo. È stato bello arrivederci napoli".

Arrivato in azzurro nell'estate 2018 dalla New Sporting Center, Flora ha scalato le varie categorie sino alla Primavera, anche se negli ultimi due anni ha disputato solo quindici partite in tutto.