Mancini il Moralizzatore: dalla giustificazione al razzismo verso Napoli, alle aggressioni da saloon a Balotelli e Moyes

Ecco quanto è successo anche in passato
20.01.2016 09:30 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    vedi letture
Fonte: Gennaro Di Finizio
Mancini il Moralizzatore: dalla giustificazione al razzismo verso Napoli, alle aggressioni da saloon a Balotelli e Moyes
TuttoNapoli.net
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Accuse da vero e proprio moralizzatore, quelle rivolte da Roberto Mancini nei confronti di Maurizio Sarri. L'allenatore dell'Inter, che ha accusato di razzismo il collega toscano. Forse il moralizzatore ha già dimenticato di quanto, nel 2007, giustificò i cori razzisti rivolti verso i napoletani dagli stessi tifosi dell'Inter. "Era solo uno sfottò, come ce ne sono ogni domenica su tutti i campi", sentenziò il tecnico. Comportamenti scorretti in campo, a Mancini non sono nuovi. Sui campi d'allenamento, ad esempio, ai tempi del Manchester City l'allenatore fu protagonista di una lite furibonda con Mario Balotelli dove i due arrivarono anche alle mani. Le stesse mani che il moralizzatore Mancini mise addosso a David Moyes, all'epoca all'allenatore dell'Everton, in un incontro di FA Cup, il tutto per far strappare un pallone dalle mani del collega e riprendere al più presto il gioco. L'allenatore italiano arrivò faccia a faccia con Moyes, alzando l'asticella della tensione in campo. Senza dimenticare l'alterco avvenuto con Carlos Tevez, dove il giocatore argentino denuncil di essere arrivato quasi alle mani con lo stesso Mancini.