Questore di Napoli: "Sanzioni rimodulate, chi esce mette a rischio tutti! Sulle autocertificazioni..."

Alessandro Giuliano, Questore di Napoli, è intervenuto a Kiss Kiss Napoli
27.03.2020 13:10 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
Questore di Napoli: "Sanzioni rimodulate, chi esce mette a rischio tutti! Sulle autocertificazioni..."

Alessandro Giuliano, Questore di Napoli, è intervenuto a Kiss Kiss Napoli per lanciare un appello importanti ai cittadini in questi giorni difficili a causa del Coronavirus: "I controlli sono continui, le autorità sanitarie dicono che l'unico modo per spezzare la catena del contagio è quello di restare a casa, salvo nei casi di assoluta necessità. Tutti dobbiamo rispettare queste regole. Le sanzioni sono state rimodulate, ognuno si assume le proprie responsabilità ma deve sapere che mette a rischio la propria salute e quella degli altri. 

Divieto di passeggiare? Saremo molto rigorosi in questi controlli, ora è stata introdotta una sanzione amministrativa con la somma di 3mila euro che è stata aggravata nelle ipotesi in cui si utilizzi un veicolo o ci sia una reiterazione di questa condotta. Queste regole sono indispensabili per tornare tutti alla vita di prima.  

Autocertificazione? C'è stato un succedersi di moduli ma questo purtroppo è inevitabile visto che il quadro ha suggerito di volta in volta al governo di introdurre nuove norme e i moduli si sono adeguati. Per la verità questi moduli sono facilmente reperibili sul web e tutti devono averli. 

Quartieri affollati? Sotto il coordinamento della prefettura sono stati fatti tavoli tecnici e molti quartieri, come la Pignasecca, sono oggetto di controlli continui. Va detto che in molti casi si sommano, con chi esce lo stesso, anche le caratteristiche fisiche di alcuni territori con negozi vicini. Poiché è giusto che gli alimentari siano disponibili, dovremmo noi cambiare le nostre abitudini cercando di evitare di andare sempre a fare la spesa.

Appello? Bisogna essere pazienti e rispettare tutte le regole fino a che queste saranno in vigore. Attualmente la nostra situazione è questa e non c'è altro modo per uscire da questa situazione. Dobbiamo farlo tutti. Moltissime persone lo hanno già compreso per fortuna".