Ancelotti stratega della rosa: tutti coinvolti, ma due sono già indispensabili

24.09.2019 09:00 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Insidefoto/Image Sport
Ancelotti stratega della rosa: tutti coinvolti, ma due sono già indispensabili

Il Napoli ha già due insostituibili: sono Fabian Ruiz e Koulibaly. Entrambi le hanno giocate tutte. Cinque su cinque. In campo ci sono rimasti 450 minuti, sono usciti solo quando era tutto finito. Ancelotti non si è ancora privato di loro, potrebbe farlo domani col Cagliari, di sicuro li considera indispensabili per qualità e caratteristiche. Alle loro spalle, c'è Zielinski: il polacco ha raccolto 383' in stagione perché ha il pregio della duttilità che gli permette di essere impiegato da centrale ma anche da esterno. Al quarto posto Callejon (376') e al quinto ci sono Di Lorenzo e Meret, entrambi con 360' in campo, ovvero quattro da titolare e una partita saltata, l'ultima col Lecce. Sono dati relativi, Ancelotti ne ha già impiegati 22, il 16esimo ha giocato 133' ed è proprio Llorente, due gol a Lecce, uno dei più decisivi, quindi tutti riescono a essere utili, dando il proprio contributo alla causa. Ancelotti non lo chiama turnover, è una semplice rotazione, risulta anche spontanea quando in rosa ci sono elementi validi, ognuno con le proprie caratteristiche. Poi, a fine stagione, due su tutti emergeranno. Oggi sono Koulibaly e Fabian Ruiz. Potrebbero conservare il loro primato anche a maggio. Oppure potrebbero esserci delle sorprese.