Vittoria a testa alta. Insigne che gol. Squadra con il cuore di Gattuso

05.07.2020 23:55 di Francesco Molaro Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Vittoria a testa alta. Insigne che gol. Squadra con il cuore di Gattuso

Callejon prima e Insigne dopo e la Roma è al tappeto. Due belle giocate due gol che sono troppo poco per la mole di gioco creato. Un Napoli forse non bellissimo e troppo poco cinico sotto porta ma sempre li pronto a combattere per la vittoria insieme al suo condottiero. Primo tempo bruttino, strano, con le squadre lunghe e che commettono tanti errori, eppure il Napoli ha avuto almeno 4 occasioni da gol con gli azzurri poco precisi sotto porta. La Roma subisce ma prova a ripartire e in un paio di occasioni si rende anche pericolosa. Prima occasione per Fabian che fa una giocata splendida ma non conclude bene. Insigne spinge bene e quando Zielinski riceve palla Pau Lopez si salva. Occasione anche per Milik che in torsione di testa prende Ion pieno la traversa e Callejon che deve metterla solo in rete la spara alta. La Roma nel finale si rende più pericolosa ma il Napoli riesce a coprire benino. La ripresa è vivace e soprattutto arrivano i gol. Il Napoli ci prova subito ma rischia di lasciare il fianco a qualche contropiede. Le azioni degli azzurri sembrano un po’ lente e quando il gioco si velocizza arriva l’azione buona con Mario Rui che pesca Callejon che stavolta non sbaglia trafiggendo Pau Lopez. Il vantaggio sembra chiudere il match con il Napoli che potrebbe raddoppiare. La Roma ma però su una ripartenza pareggia. Napoli beffato da Mkhitaryan che da lontano, troppo solo, batte Meret non esente da colpe. La gara diventa spigolosa. Il Napoli cerca la giocata perché l’acido lattico inizia a salire. La Roma si chiude ma Insigne la trova la giocata ed è splendida. Parabola arquata che batte il portiere giallorosso e regala tre punti fondamentali per il discorso quinto posto. Una vittoria a testa come la mano tesa di Callejon, figlia della voglia di non mollare e di continuare a fare cose buone in questo campionato balordo.