Carratelli difende Gattuso: "Troppo astio verso di lui, non è il solo responsabile"

Nel corso di 'Radio Goal' su Kiss Kiss Napoli, è intervenuto il giornalista Mimmo Carratelli.
23.02.2021 22:20 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
Carratelli difende Gattuso: "Troppo astio verso di lui, non è il solo responsabile"

Nel corso di 'Radio Goal' su Kiss Kiss Napoli, è intervenuto il giornalista Mimmo Carratelli: “Giovedì il Napoli gioca senza attaccanti e deve recuperare due gol, è un’impresa impossibile. Credo che gli azzurri devono mettere tutto l’impegno in campionato perché può ancora entrare nella zona Champions, che significa giocare una competizione di prestigio e intascare bei soldini.

Gattuso? Il rapporto con Gattuso sarà concluso a fine anno, non mi è piaciuto questo accanimento dei giornali contro il tecnico. Non ho visto lo stesso accanimento nei confronti di Pirlo, Conte e Fonseca quando le cose non andavano bene. Gattuso non è l’unico responsabile, ricordiamo che le assenze sono state tante e lunghe. Sono i giocatori che vanno in campo a sbrigarsela da soli. Nel primo tempo contro l’Atalanta ho visto finalmente palle lanciate avanti e non passaggi inutili. Si tratta di avere un orgoglio personale da parte dei calciatori. Nessun giornale ha mai detto a De Laurentiis di licenziare Benitez o Sarri, perché questo astio nei confronti di Gattuso? Se un giocatore è solidale col proprio tecnico dà l’anima e l’anima in campo non si vede. I giocatori devono dare l’anima per loro stessi. Il grande abbraccio a Gattuso dopo la vittoria contro la Juve è stata una liberazione di una grande paura. In quella gara è andata bene perché la Juve ci ha graziato, Ronaldo ha dormito per tutta la partita e il Napoli ha vinto facendo un solo tiro in porta”.