Da Madrid, Lara: "Kvara una stella, presto sarà in una big come Real o City"

Miguel Ángel Lara, storica firma di Marca, ha presentato in esclusiva per TuttoMercatoWeb.com la sfida di domani fra Real Madrid e Napoli.
28.11.2023 18:10 di Redazione Tutto Napoli.net Twitter:    vedi letture
Da Madrid, Lara: "Kvara una stella, presto sarà in una big come Real o City"
TuttoNapoli.net
© foto di www.imagephotoagency.it

Miguel Ángel Lara, storica firma di Marca, ha presentato in esclusiva per TuttoMercatoWeb.com la sfida di domani fra Real Madrid e Napoli durante la nostra visita alla redazione del celebre quotidiano spagnolo. "Il Real Madrid è il chiaro favorito, anche perché gioca in casa. Lo sanno tutti: il Real al Bernabéu, per di più in Champions, ha sempre una marcia in più. È vero anche però che sarà una partita strana, considerate le maggiori motivazioni ed esigenze di risultato del Napoli. Gli azzurri si giocano tantissimo contro i blancos".

Come viene visto il nuovo Napoli di Mazzarri da Madrid? "È un vero punto interrogativo per noi, non sappiamo ancora bene quale Napoli si troverà davanti Ancelotti. Il Napoli dell'anno scorsa giocava a calcio e vinceva le partite, quello di Mazzarri potrebbe tanto difendersi quanto attaccare senza sosta. Vedremo...".

C'è un giocatore di questo Napoli che potrebbe fare il titolare a Madrid? "Kvara è una grandissima stella e in un futuro non molto lontano secondo me si trasferirà in una big mondiale come Real Madrid o Manchester City. Parliamo del resto di un calciatore di altissimo livello, di un punto di riferimento in campo e non solo".

Mauro Icardi può essere invece la soluzione immediata al problema gol di Ancelotti? "No, prima di tutto perché il Real non ha un problema gol. Non sarà un attaccante, ma a segnare ci pensa comunque sempre Jude Bellingham. Non penso quindi che Icardi a questo punto della sua carriera sia una possibilità per il Real Madrid attuale. Là davanti Ancelotti ha già Joselu, Vinicius Jr, Rodrygo e lo stesso asso inglese".

Chiosa inevitabile sulla Serie A: da grande appassionato qual è di calcio italiano, che idea si è fatto di questo campionato? "Vedo tanto equilibrio e grande spettacolo. Inter, Milan, Juventus, Napoli, Atalanta, anche la Fiorentina... Tante squadre ancora oggi sono in lotta per i piani alti della classifica del campionato italiano. Dalla Spagna vedo una Serie A davvero divertente. Il mio favorito per il titolo? Il cuore dice Inter, ma attenzione alla Juventus: il fatto di non giocare le coppe europee può essere l'arma in più dei bianconeri".